Tanti i nomi ma per le operazioni ufficiali si deve ancora attendere l’ok all’iscrizione, che ci sarà entro il 30 settembre

Solo una sgambata contro il Troia. Si torna a giocare in Serie C questo fine settimana, ma il Foggia, con le due settimane di proroga per terminare il mercato e cominciare a giocare con una squadra degna del suo nome, inizierà in ritardo questa nuova avventura. Domani allenamento congiunto con i gialloverdi locali, con ancora una rosa dimezzata. Fino a quando non ci sarà l’esito della richiesta di iscrizione presentata due giorni fa, e la contestuale matricola per la Serie C, il Direttore Corda non potrà regalare a Capuano nessun acquisto. Si cerca una punta di spessore, Fella o Cernigoi sul taccuino, mentre per il centrocampo Lulli è tra i convocati della Cavese per la gara di domenica, anche se fino a fine mercato potrebbero esserci sorprese. Per la difesa occhio a Viti e Polito. Ma sono solo alcuni nomi, il mercato dovrà entrare nel vivo e portare molti calciatori per migliorare una rosa del tutto incompleta, gioco forza. Perché, vista la situazione, i tifosi rossoneri potranno accettare di non competere le primissime posizioni, ma accettare di essere una delle vittime di questa alta competitività del Girone, in una piazza come Foggia, non può succedere

Fabio Lattuchella