Nella domenica dedicata alla violenza sulle donne, il G.S.Troia scende in campo portando in volto il segno del rossetto: ‘Non è normale che sia normale’, oltre ad essere il titolo della campagna, é un grido che viene dal profondo del cuore. Tutta la Società gialloverde si stringe attorno alle famiglie vittime di questa piaga. Giornata piovosa e manto erboso pesante. Si gioca a porte chiuse per ragioni dovute alla messa in sicurezza degli spalti. Nell’ostico terreno di San Giovanni, dove il Troia non vince da sei anni, mister Cesare Di Franco, cerca di sfatare il tabu’, schierando gli stessi undici di domenica scorsa: fra i pali Curiale; difesa a quattro con Salandra, Tozzi, Potito e Di Gennaro; centrocampo a tre con Spatola al centro supportato da Pacifico e Marracino; nella zona offensiva Perna è affiancato da Morena e Savino. A disposizione c’è il ritrovato Berardi, Festa, Lostorto, Tricarico, Giordano, Ciccarelli, de Biase e Casoli. Come già si prevedeva, l’incontro, malgrado l’ultima posizione in classifica dei padroni di casa, non risulta semplice, data anche la voglia di riscatto del San Giovanni e l’abitudine a giocare in un campo in erba naturale. I gialloverdi non disputano una delle migliori gare ma al 15′ passano in vantaggio con un diagonale chirurgico da fuori area di Pacifico che si insacca per la rete del vantaggio troiano. Fa buona guardia Curiale anticipando le offensive giallo blu. Non si rischia nulla il Troia ma non si riesce a raddoppiare. Nella ripresa i ragazzi di mister Cesare Di Franco entrano più determinati ma è il San Giovanni che va in rete pareggiando i conti al 10′ su una ripartenza che vede la difesa gialloverde un po’ distratta. Di Franco corre ai ripari e fa entrare de Biase al posto di Potito: difesa a tre squadra votata all’attacco. La mossa tattiva porta subito i risultati dovuti: è Perna a procurarsi un rigore che Tozzi realizza con freddezza spiazzando l’estremo di casa. Con il vantaggio il mister riposiziona la difesa a quattro con l’ingresso di Giordano. Il Troia amministra senza più soffrire. Entra anche Casoli per Savino e Berardi per Perna. I gialloverdi,a cinque minuti dal termine la chiudono con un gol da antologia del neo entrato de Biase che la mette all’incrocio. Termina, dopo quattro minuti di recupero, con l’ormai consueto 3 a 1, risutato che caratterizza il 90% delle vittorie gialloverdi di questa stagione. Il Troia si porta a 19 punti in 8 gare con 6 vittorie, un pareggio ed una sola sconfitta: gialloverdi che non presentavano questo score in seconda categoria dai prima anni. Migliore attacco del torneo. Ma già da lunedì la testa deve essere rivolta al big match ‘casalingo’ con il Cagnano. I ragazzi devono prepararsi nel migliore dei modi per continuare questa bella striscia positiva che sta conivolgendo i tifosi che, dopo diversi anni, stanno ritornando a seguire la squadra.