Ostuni, Moro: “Non ci sono le condizioni per ripartire e la FIGC dovrà adottare decisioni eque”

946

Il Dirigente dell’ASD Ostuni 1945 Valerio Moro esprime la propria opinione sul prosiguo del campionato e sul futuro del calcio dilettantistico.

“Stiamo vivendo una tragedia che ha bloccato il mondo intero. Fermare anche il calcio è stata una diretta conseguenza della pandemia ed io credo che non ci siano le condizioni per la prosecuzione del campionato in sicurezza, quindi la FIGC dovrebbe cogelare il campionato all’ultima giornata disputata ed in base alla classifica prendere delle decisioni eque. Per quanto riguarda il campionato di promozione in cui l’ASd Ostuni 1945 è impegnato, oltre alle prime due, la Federazione dovrebbe considerare anche le terze dei due gironi, Bitritto ed Ostuni. La Società di cui faccio parte pur nelle numerose difficoltà è pronta ad affrontare il campionato di Eccellenza.
Volevo però fare una riflessione sul futuro del calcio dilettantistico. Come noto questi campionati vanno avani per l’impegno che poche persone, imprenditori, appassionati, che contribuiscono fattivamente a tenere in vita campionati che hanno raggiunto costi davvero elevati. Ora io mi chiedo cosa succederà ora che questa pandemia ha messo in ginocchio la nostra nazione sia dal punto di visto sanitario che economico?. Spero di sbagliarmi ma credo che anche il calcio dilettantistico subirà una crisi perchè molti imprenditori che hanno investito in questi campionati saranno costretti a fare un passo indietro”.

Angelo Cavallo