Gli azzurri impattano per 3-3 contro il Barletta ma tornano in Promozione a seguito della peggiore posizione in classifica. Di Mastropasqua e Mignogna le reti biscegliesiPlayout amari per l’Unione Calcio Bisceglie che pareggia per 3-3 dopo i tempi supplementari contro il Barletta nel match disputatosi al “Manzi Chiapulin” e retrocede nel campionato di Promozione a seguito della peggiore posizione in classifica rispetto alla squadra barlettana.Mister Rumma deve fare a meno degli squalificati Ventura e Di Pierro affidandosi ad Amoroso tra i pali, linea difensiva composta da Renato e Marco Bartoli, Palumbo, Dell’Oglio e Quercia, a centrocampo Quacquarelli, Mastopasqua e Liberio in attacco Mignogna alle spalle di Albano. La gara, come nelle aspettative, è abbastanza equilibrata e la prima azione arriva al 14’ quando il colpo di testa di Varola, sulla punizione di Laboragine, termina alto. Tre minuti dopo, Amoroso neutralizza il colpo di testa di Saani mentre al 21’ il colpo di testa di Albano viene disinnescato da Maraglino. Nove giri di lancette dopo, il Barletta sfiora la rete con Saani ma, fortunatamente per i biscegliesi, la sfera termina di un soffio a lato. I biancorossi pigiano sull’acceleratore e se al 33’ Marco Bartoli sventa sulla linea il lob di Varola al 37’ sbloccano il risultato con Saani che trafigge l’estremo azzurro con un potente colpo di testa. La rete subita scuote l’Unione Calcio ed al 40’ il pareggio è cosa fatta se non fosse che prima Maraglino e poi Ola respingono l’insidiosa punizione dall’out sinistro di Mignogna.Nella ripresa, dopo un solo minuto, il Barletta usufruisce di un calcio di rigore per un presunto fallo di Palumbo su Saani. Si incarica della battuta Laboragine ma Amoroso neutralizza. Tale occasione galvanizza i biscegliesi che al 51’ pareggiano con un bolide dalla distanza di Mastropasqua ben servito da Albano. Il match è bello pimpante ed al 67’ Saani, di testa manda la sfera di poco a lato mentre al 74’ Mignogna finalizza nel migliore dei modi l’assist di Bufi subentrato pochi minuti prima a Liberio. La gioia azzurra dura pochissimo perché al 78’ Ola, su un calcio di punizione battuto da Laboragine, svetta più in alto di tutti e batte Amoroso. Non accade più nulla sino al 90’ di conseguenza il match si protrae agli extra time dove all’undicesimo minuto del primo tempo supplementare Filannino riceve l’assist da Grumo e con una conclusione a filo d’erba porta sul 3-2 il Barletta.
[sc name=”Emanuele”]
Nel secondo tempo supplementare, al minuto 107’ Mignogna pennella una fantastica punizione riaccendendo le speranze azzurre. A questo punto l’Unione Calcio alza il baricentro alla ricerca della quarta rete ma i biancorossi chiudono tutti i varchi e conquistano la salvezza. Per gli azzurri invece, si profila il ritorno in Promozione dopo tre anni nella “Premier League” pugliese.
BARLETTA – UNIONE CALCIO 3-3 (1-1 p.t.; 2-2 s.t.; 3-2 p.t.s.)
BARLETTA: Maraglino; Ronzino, Grazioso, Ola, Varola; Cicerelli, Milella; Lieggi, Laboragine (80’ Grumo), Tommasi (80’ Filannino); Saani. A disposizione: Cristallo, Addario, Fanelli, Papeo, Diterlizzi. Allenatore: Cinque.
UNIONE CALCIO: Amoroso; M. Bartoli, Palumbo, R. Bartoli, Quercia (104’ Monopoli); Dell’Oglio (96’ Binetti), Mastropasqua (91’ Stella); Liberio (72’ Bufi), Mignogna, Quacquarelli (46’ Grieco), Albano. A disposizione: Napoletano, Papagni, Monopoli. Allenatore: Rumma.
MARCATORI: 35’ pt Saani (B), 51’ Mastropasqua (UCB), 74’ Mignogna (UCB), 78’ Ola (B), 101’ Filannino (B), 107’ Mignogna (UCB).AMMONITI: Laboragine (B), Quacquarelli (UCB), Ronzino (B), Mastropasqua (UCB), Dell’Oglio (UCB), Maraglino (B), Bufi (UCB), Milella (B), Varola (B).ARBITRO: Mastrodomenico (Policoro) ASSITENTI: Acquafredda (Molfetta) De Chirico (Molfetta)NOTE: Al 46’ Amoroso (UCB) ha parato un calcio di rigore a Laboragine (B).