(L’immagine di copertina è tratta dal sito ufficiale dell’ US Lecce)

La Mission Impossible della vigilia si è confermata tale per il Lecce di mister Liverani che allo Stadium contro la Juventus rimedia un altro pesante 4-0. E’ vero che la salvezza della squadra giallorossa non passa sicuramente da partite come questa, ma è pur vero che per mantenere la categoria vanno affrontate anche queste partite e bisogna farlo dando il massimo, cercando di mettere il cuore oltre l’ ostacolo.
Purtroppo il Lecce in queste prime due partite post lockdown ha dimostrato un atteggiamento poco grintoso, pagandone amaramente le conseguenze in termini di risultato.
Eppure il Lecce parte molto bene, grazie alla disposizione in campo ordinata messa a punto dal tecnico Liverani, ma alla mezz’ora rimane in 10 a causa dell’ ingenuità di Lucioni che stende Bentancur lanciato a rete costringendo così l’ arbitro a decretare l’ espulsione del numero 5 giallorosso.
In inferiorità numerica i salentini riescono a chiudere il primo tempo sullo 0-0 ma nella ripresa un errore di Shakov permette a Dybala di realizzare l’ 1-0 grazie a uno splendido gol sul quale Gabriel non può opporsi. Da qui in poi il Lecce cala vistosamente e la Juve, seppur non in grande forma, ne approfitta ancora andando in gol con Cristiano Ronaldo su rigore, Higuain e De Ligt che fissa il risultato sul definitivo 4-0.
Il tempo stringe e la classifica inizia a preoccupare, bisogna trovare la forza di voltare pagina quanto prima perchè mercoledì arriva la Sampdoria e fare risultato contro i blucerchiati diventa di vitale importanza per cercare di alimentare i sogni e le speranze di salvezza.

Danilo Sandalo