Trani – Tra silenzi, cessione di quote societarie e dietro front, tra smentite e attese fra silenzi e rumors cosa sta davvero succedendo alla Vigor Trani calcio non è ancora chiaro a molti.

La situazione di stallo che scava radici del legittimo dubbio non rasserena l’ambiente dei tifosi biancazzurri. L’entusiasmo ritrovato di una intera città che nella sfortunata finale di Coppa Italia in quel di Firenze aveva risvegliato un’ amore oltre il limite dell’impensabile e che per molti, forse, ingenuamente, lasciava sperare e presagire che da li a poco ci sarebbe arrivata una svolta, netta e definita verso una stabilità societaria. Scongiurando l’ipotesi di un ennesimo fallimento ma capace di proseguire con entusiasmo che sarebbe, base di ripartenza per una programmazione calcistica più ambiziosa, ma di tutto questo al momento non è invece non ha mantenuto le attese.

Delusione,  malcontento e quella motivata paura tra gli sportivi ha cominciato a prender corpo. Complice il “tutto tace” e l’incertezza mai smentita, il trascorrere delle ore, dei giorni e delle settimane tra comunicati  di probabili cordate di imprenditori locali, puntualmente naufragante in un nulla di fatto, ad un’inaspettata nuova dirigenza shock dell’imprenditore molfettese Mauro Lanza, poco gradito all’ambiente tranese. Un brusco risveglio, un boato che ha scosso un po’ tutto l’ambiente forse troppo dormiente da quello che in realtà stava accadendo: tutto è il contrario di tutto.

In un vulcano calcistico biancazzurro, apparentemente silenzioso, covante una lava incandescente, agita i pensieri dei tanti supporters del Trani calcio i quali, attraverso i vari social hanno lasciato emergere tutte le loro preoccupazioni, messaggi e appelli che cercano una conferma ad un definitivamente e sereno epilogo.

Molti degli appelli o delle disquisizioni vertono sul filo conduttore unico: maggior chiarezza, verità ancora oggi non chiara a tutti. Quale il futuro della Vigor Trani? Quali soluzioni sono adottabili o possono esser adottate per non sprecare tutto il lavoro fin’ora svolto, ripartendo da quel ritrovato entusiasmo intorno al Trani calcio?

Ad oggi è solo tanta “confusione” nel silenzio fatto solo di rumors e del sentito dire.

[sc name=”CHICCO”]

ENZO CHICCO