L’attesa si sta prolungando più del previsto, il via del campionato inizialmente fissato per il 2 settembre è slittato al 16.

L’attesa si sta prolungando più del previsto, il via del campionato inizialmente fissato per il 2 settembre è slittato al 16 ed allora la Bitonto calcistica dovra ancora pazientare per riassaporare il campionato di serie D che torna al “Città degli Ulivi” dopo ben 8 anni. Naturalmente la squadra di Massimo Pizzulli ha tutta l’intenzione di farsi trovare pronta all’appuntamento e per questo motivo dopo il ritiro di Camerino sta disputando una serie di amichevoli, ultime delle quali quelle vinte contro Unione Calcio Bisceglie e Fortis Altamura, con l’obiettivo di tenere alta la condizione e la concentrazione.

La calda estate del pallone non ha visto solo il rinvio del via del campionato ma anche quello della Coppa Italia. Lo scorso 26 agosto il Bitonto sarebbe dovuto scendere in campo al San Nicola contro il Bari, ma le vicissitudini dei biancorossi hanno portato al rinvio di un match che probabilmente non si giocherà nemmeno il prossimo 2 settembre.

In attesa di scendere finalmente in campo, il tecnico neroverde si gode la sua rosa. La società si è mossa fortemente sul mercato partendo dalle conferme di uomini cardine della scorsa stagione fino ad arrivare ad acquisti importanti come quelli del centrocampista Biason o del difensore Di Bari senza dimenticare gli ultimi innesti tra cui spicca quello dell’estroso ex Pomigliano Vincenzo Padulano.