Ai microfoni dell’Ufficio Stampa del Taranto Fc, Giuseppe Laterza, nuovo allenatore del Taranto, effettua un bilancio dopo questa prima settimana di ritiro in quel di Pietralunga.

“Sono contento del lavoro che è stato fatto” – ha dichiarato il tecnico rossoblù – “il gruppo mi dà affidabilità, ho trovato dei ragazzi disponibili sia per quanto riguarda gli over che gli under. Si sta amalgamando un buon gruppo. La prima settimana è stata positiva e spero che si continui così. Davanti ho gente professionale e sono sicuro che costruiremo qualcosa di importante”.

Nella mattinata di mercoledì 26 agosto, i rossoblù hanno disputato un test in famiglia, terminato con il risultato di 5-1 con le doppiette di Alfageme e Corvino e con i gol di Guaita e Serafino. “Indipendentemente dal risultato, era importante riapprocciarsi con il campo e riprendere le distanze, dando anche minutaggio” – ha aggiunto Laterza – “è stato un buon test, le difficoltà erano tante, i carichi di lavoro in questi giorni sono stati elevati e si sono fatti sentire. Abbiamo lavorato su alcune cose e i ragazzi sono stati bravi a portale sul campo durante la partita. C’è comunque ancora tanto da lavorare, sia dal punto di vista fisico che tecnico. Adesso ci approcceremo alla seconda settimana di ritiro cercando di aggiungere qualcosa in più”.

Con il ds Montervino si sta costruendo una squadra composta dal giusto mix di esperienza e giovani. “Noi abbiamo un’idea, abbiamo raggiungo in parte gli obiettivi che ci eravamo prefissati e c’è ancora qualcosa da fare” – ha concluso il tecnico – “questa è una rosa completamente nuova, ad eccezione di qualche under e di Guaita e Matute. C’è un ritorno importante, quello di Marsili, e si sono aggiunti giocatori che sicuramente che ci daranno qualcosa dal punto di vista sia tecnico che umano. Vogliamo formare un gruppo di uomini veri e creare una mentalità vincente. Siamo consapevoli dell’impegno che ci siamo presi con la città e con la società e vogliamo costruire qualcosa di importante. Anche i nuovi che arriveranno nei prossimi giorni dovranno calarsi in questa mentalità”.