Flop Palermo, bene il Bari, recrimina la Virtus Francavilla. Esordio ok anche per Monopoli e Vibonese. A Trapani è l’anticalcio

Ecco l’analisi della prima giornata di campionato. Non hanno giocato Bisceglie e Foggia, che avrebbero dovuto affrontarsi a vicenda, per via dell’iscrizione. Sospesa dopo 10 minuti Avellino-Turris, per via della forte pioggia caduta durante la gara.

TOP – Bene il Monopoli, che ha espugnato il campo della Juve Stabia (1-2), con le vespe ancora “cantiere aperto” e con qualche difficoltà per le varie assenze. Bene anche il Bari (2-3 che espugna il campo della Virtus Francavilla che, per la difficoltà della gara e per atteggiamento, rientra ugualmente nelle note positive della giornata. Ottimo esordio del Potenza (2-1 al Catanzaro)

FLOP – Malissimo il Palermo, con esordio negativo a Teramo (2-0) dopo una gara anonima dell’undici rosanero. Non sempre i proclami di inizio stagione corrispondono a realtà, ma i siciliani si riprenderanno. Male anche la Cavese (0-1) superata in casa da una Vibonese organizzata.

PARI E PATTA – Doppio pareggio in Catania-Paganese (1-1) e Ternana-Viterbese (0-0). Ci si attendeva qualcosina in più dalle squadre padrone di casa, Catania e Ternana, anche se le condizioni fisiche e di amalgamento sono ancora tutte da verificare e da migliorare.

CAPITOLO A PARTE – Un capitolo a parte, sopra ogni flop, merita il Trapani. Il nuovo proprietario Pellino non ha ancora avuto il tempo di lavorare come si deve in questa categoria, ma ormai è guerra aperta con tutti, calciatori in primis, così come anche con una tifoseria preoccupata e indignata. Contro la Casertana (che avrà i tre punti a tavolino) non si è giocato per l’irregolarità del tesseramento del medico sociale. Un fatto inaudito per una società professionistica.

Fabio Lattuchella