Ezio Capuano, detto “Eziolino”, sarebbe il prescelto per la panchina del Foggia.
L’ormai ex allenatore dell’Avellino avrebbe superato in volata il favorito delle ultime ore, Enzo Maiuri (tecnico in forza al Sorrento nella scorsa stagione) e lo storico ex di Zeman, Vincenzo Cangelosi, altro candidato alla panchina dei Satanelli.

Per Capuano sarebbe pronto un contratto biennale, da siglare non appena il tecnico nativo di Salerno si libererà dal contratto in essere con l’Avellino.

Amante del 3-5-2 e fervo credente della solidità di squadra, Capuano in più di trent’anni di carriera ha girato in lungo ed in largo la penisola tra Serie C e Serie D (Messina, Casertana, Cavese, Altamura, Trapani, Nocerina, Avellino, Paganese, Modena ed Arezzo, per citarne alcune). Nel suo palmares ci sono due campionati di Serie D vinti, ad Altamura ed alla Cavese, nel 1995 e nel 1996.

Carattere fumantino, personalità vulcanica, Capuano balzò agli onori della cronaca nazionale per alcune sue uscite, tra cui l’ormai celebre sfogo nello spogliatoio dell’Arezzo, poi diffuso alla stampa, dopo una sconfitta in amichevole contro una squadra di Promozione.
A lui il compito di portare il Foggia in Serie C, se non ci sarà il ripescaggio, o mantenere la Terza Serie, in caso di ripescaggio dei rossoneri alla Lega Pro.