I rossoverdi battono i gialloverdi: la Polimnia vince per 2-0 sull’Arboris Belli nell’andata dei quarti di Coppa

187

La Polimnia Calcio si aggiudica la gara di andata dei quarti di finale di Coppa Puglia. Termina sul 2-0 per i nostri, infatti, il match tra i rossoverdi di mister Narraccio e i gialloverdi dell’Arboris Belli di mister Girolamo disputato questo pomeriggio tra le mura ormai amiche del “Caduti di Superga” di Mola di Bari.

Una gara piuttosto equilibrata, da cui è emersa una buna prova della compagine rossoverde, scesa in campo in una formazione un po’ rimaneggiata vista l’assenza per infortunio di Romanazzi e Giannuzzi. In ogni caso è stata elevata la quota di polignanesi in campo, considerando anche i nuovi innesti (su cui ci soffermeremo in coda) e l’esordio dell’under D’Alessio. Da evidenziare, inoltre, una grandiosa prestazione del portiere Paolo Pellegrini, i cui interventi ad inizio e fine primo tempo e sul finire di partita si sono rivelati fondamentali.

Venendo alla partita, mister Narraccio schiera un 4-4-2 con Pellegrini tra i pali, Carusi, Lofano, Ancona e Frascaro in difesa, De Donato, Schirone, Zaccaria e Pascalicchio a centrocampo e Patti e Manelli in attacco. Dicevamo gara abbastanza equilibrata, con Antonio De Donato che sblocca il risultato con una sontuosa azione personale al 28’ del primo tempo, quando dopo aver scartato alcuni avversari lungo la fascia destra del portiere si avvicina in area e quasi dal limite fa partire un tiro che manda con precisione la sfera in rete all’angolino basso. 1-0 il parziale. Nella ripresa, invece, il raddoppio arriva al 13’st con un grande Danilo Schirone che beffa l’estremo gialloverde Loliva indirizzando di testa la sfera sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Manelli.

Nel prosieguo, anche dopo un giro di cambi, la Polimnia riesce a controllare il vantaggio senza grossi problemi e, come detto, grazie agli interventi del portiere Pellegrini.

Una prestazione che nel complesso fa ben sperare sulla crescita dei giovani polignanesi che sempre più possono esprimere i propri talenti e qualità con i colori della storica società calcistica del nostro paese.

Adesso la gara di ritorno dei quarti di Coppa Puglia è prevista per giovedì 13 febbraio ad Alberobello, mentre ricordiamo che domenica prossima, 2 febbraio, la Polimnia ospiterà i Ragazzi Sprint Crispiano per la quarta giornata del girone di ritorno del campionato di Prima Categoria (girone B), con calcio d’inizio sempre alle ore 15:00.

Intanto proprio in questi giorni la società rossoverde ha ufficializzato due nuovi colpi di mercato: la Polimnia, infatti, si è assicurata le prestazioni di Antonello Manelli e Giovanni Benedetti, due giovani polignanesi che dunque tornano a casa dopo importanti esperienze in Lega Pro. Benedetti, classe 2001, è un esterno alto d’attacco proveniente dal Bisceglie Calcio, mentre Manelli, classe 2000, è una prima punta proveniente dalla F.C. Rieti e vanta la partecipazione al Torneo di Viareggio nello scorso anno.

Così dopo il portiere Benedetti dal Bari, con il ritorno a casa di Benedetti e Manelli la Polimnia si dichiara soddisfatta per aver centrato il suo primo obiettivo stagionale, cioè quello di riportare nelle fila rossoverdi i giovani talenti del nostro paese che erano fuori a giocare tra i professionisti.

Polimnia Calcio vs Arboris Belli

(1-0 pt)

Marcatori: De Donato (P) al 28’pt e Schirone (P) al 13’st

Polimnia Calcio: Pellegrini, Carusi (dal 1’st De Luisi), Frascaro, Lofano (dal 4’st D’Alessio), Ancona, Zaccaria, De Donato, Schirone, Manelli (dal 39’st Todisco), Patti (dal 10’st Benedetti), Pascalicchio. A disp.: A disp.: Fortunato, Todisco, Benedetti, Angiulli, De Luisi, Zupo, Vitto, D’Alessio. All. Narraccio.

Arboris Belli: Loliva, Caffò (dal 18’st Laguardia), Barnaba (dal 18’st Recchia), Leone, Svezia (dal 38’st Di Bari), Amato, Terrafino, Calicchio, Di Cosola, Mastronardi, Strippoli. A disp.: Fanelli, Recchia, Quarato, Nitti, Laguardia, Di Bari, Stanisci, Salamida. All. Girolamo.

Arbitro: Mario Cantoro di Brindisi

Note: ammoniti Ancona per la Polimnia e Loliva, Amato, Calicchio e Mastronardi per l’Arboris Belli.

Giuseppe Grieco