L’ esito del sorteggio del calendario di Serie A ha designato quale sarà l’ avversario per il Lecce di Fabio Liverani all’ esordio in campionato. Come per uno scherzo del destino la dea bendata ha messo di fronte l’ Inter di Antonio Conte, leccese doc ma purtroppo poco amato dalla tifoseria giallorossa. Un esordio che forse pochi si aspettavano, sebbene nell’ aria vi era l’ attesa di affrontare una big sin da subito. Ma va bene così.

Antonio Conte, tecnico leccese dell’ Inter

Il Lecce andrà a fare visita ai nerazzurri tornando nel massimo campionato dopo ben 7 lunghissimi anni di assenza. Un avvio molto difficile quello dei giallorossi che nelle prime 10 giornate affronteranno Inter, Atalanta, Milan e Sampdoria in trasferta e Torino, Napoli, Roma e Juventus in casa. Le sole eccezioni sono rappresentate da Verona, alla seconda giornata, e Spal, alla quinta, entrambe in casa e che sulla carta sono quelle più alla portata dei giallorossi.
Insomma un compito arduo e proibitivo quello che attende i giallorossi che però non partono da vittime sacrificali, ma si faranno trovare pronti a vendere cara la pelle per dimostrare di non essere una semplice comparsa. Dalla loro potranno contare sull’ entusiasmo dei tifosi che ad oggi hanno sottoscritto oltre 15000 abbonamenti, stabilendo un record senza precedenti nella storia del club.
In attesa che i tormentoni di mercato prendano una piega definitiva e positiva, l’ imperativo è quello di crederci sempre mettendoci possibilmente il cuore al di là di qualsiasi ostacolo che si presenterà durante il cammino.
La salvezza rimane l’ obiettivo principale da perseguire e da raggiungere e remando tutti nella stessa direzione non è detto che non si possa raggiungere.
Ora la parola spetta al campo che come sempre rappresenta il miglior giudice al quale affidarsi. E a Lecce non vedono l’ ora di riabbracciare quella Serie A salutata troppi anni addietro.

Danilo Sandalo