Foggia corsaro a Benevento grazie ad un secondo tempo di grandissimo spessore. Pari al termine della prima frazione, poi Camporese è Galano regalano la vittoria ai rossoneri 

Poteva sembrare impossibile, o almeno impresa ardua. Invece il Foggia si regala una notte fantastica in quel di Benevento espugnando il “Vigorito” con il punteggio di 1-3. 

Comincia male per il Foggia che deve raccogliere la palla nella propria rete già al settimo minuto dopo un colpo di testa, non irresistibile ad onorare del vero, di Coda. Il cross dalla destra era perfetto, il tentativo di presa di Bizzarri meno. Benevento avanti. 

I rossoneri tentano immediatamente la reazione con un cross di Kragl, ma Puggioni è attento su Zambelli. 

Al 24esimo Kragl, sempre lui, si inventa un calcio di punizione a giro sul primo palo. Arriva il pareggio del Foggia in una gara  in cui i rossoneri hanno difficoltà nella fase offensiva. Pareggio fino all’intervallo poi Foggia avanti ad inizio ripresa. Cross di Galano e testata vincente di Camporese. Rossoneri avanti dopo soli due minuti e mezzo del secondo tempo. 

Terzo gol e apoteosi del Foggia al 14esimo. Palla sanguinaria persa a centrocampo dal Benevento. Mazzeo parte in contropiede, Deli nel due contro uno serve Galano che supera il portiere e porta la situazione sull’1-3. Benevento molto sbilanciato in avanti. 

Forcing finale dei giallorossi che sortisce soltanto una traversa di Coda. 

Termina 1-3 con il Foggia che toglie il segno meno in classifica, mandando in estasi i 1500 tifosi accorsi dal capoluogo Dauno. Ora è a quota 1, sempre in ultima posizione, ma la strada intrapresa è quella giusta. 

Fabio Lattuchella