Giorni intensi in casa Deghi Calcio.

In campo la squadra ultima la preparazione in vista dell'esordio di Coppa Italia dove affronterà l’Otranto.

513

In campo la squadra ultima la preparazione in vista del vernissage di Coppa Italia in programma domenica 1 settembre, quando il team orange affronterà l’Otranto sul terreno del Campo Deghi di San Pietro in Lama, nel match di andata degli ottavi di finale. Una partita storica, la prima della Deghi Calcio in modalità “Eccellenza” : non mancano gli stimoli a lavorare bene e la truppa allenata da mister Francisco Lima non lesina sul campo impegno e voglia di fare.
«Si comincia, finalmente. È arrivato il tempo che tutti noi aspettiamo – le parole di mister Lima – quello di scendere in campo. I ragazzi hanno affrontato una preparazione dura, hanno lavorato bene e si sono mostrati sempre aperti ai suggerimenti dello staff tecnico. Nel corso del precampionato, sono state diverse le amichevoli affrontate, tutte con il giusto piglio, ma la partita vera è un’altra cosa». Da ex calciatore biancazzurro, l’allenatore della Deghi Calcio ci tiene a ben figurare contro l’Otranto in Coppa Italia: «Troveremo una squadra esperta, abituata a palcoscenici così importanti. Ma cercare il risultato sarà importante. La vittoria rimane sempre il migliore carburante. Pure alla prima gara ufficiale della stagione, con le gambe imballate dal lavoro fisico svolto, ho chiesto alla squadra di giocare tranquilla, rispettando l’avversario – conclude Francisco Lima – ma rimanendo propositiva e mettendo sul campo quanto abbiamo allenato in oltre un mese di preparazione».
Ma l’appuntamento di Coppa Italia è solo l’antipasto di una stagione che entrerà nel vivo a partire dall’8 settembre con la prima giornata di campionato. La Deghi Calcio sarà di scena in casa del Corato Calcio 1946, una delle favorite al salto di categoria per come costruita dalla dirigenza nero verde. Un esordio da brividi per la neopromossa salentina che affronterà a seguire il Gallipoli allenato dall’ex Andrea Salvadore tra le mura amiche, renderà visita all’Ugento, avversario nello scorso torneo di Promozione, e riceverà il 29 settembre prossimo la visita dell’Atletico Vieste.
«Dopo una prima occhiata al calendario – sottolinea il patron della Deghi Calcio, Alberto Paglialunga – già si comprende come quello di Eccellenza sia un campionato impegnativo. Tutte le squadre sono state con cura e criterio massimo e anche quelle società che sono partite in ritardo sono impegnate nella costruzione di una rosa importante. La Deghi sarà pronta per recitare su un palcoscenico così importante – continua – la squadra ha lavorato in maniera encomiabile nel corso della preparazione precampionato». Alberto Paglialunga aggiunge: «Ora è giunto il momento di raccogliere i frutti. Confido nei miei ragazzi, nello staff tecnico e ringrazio la dirigenza che ha lavorato in maniera esemplare per garantire una pre season organizzata in maniera perfetta. Sarà importante partire col piede giusto – la chiosa del patron della Deghi Calcio – perché rimanere indietro potrebbe essere pericoloso in un campionato così di livello».
Nei giorni scorsi, intanto, la coppia composta dal direttore generale Raffaele De Santis e dal direttore sportivo Antonio Lentini ha consegnato a mister Lima gli ultimi due «regali». Vestiranno la maglia arancione della Deghi Calcio l’attaccante Rafael Tardini, brasiliano di passaporto italiano classe 1992, e il difensore gallipolino Marco Greco.Prima punta mobile e tecnica di buona struttura fisica, Tardini arriva alla Deghi Calcio dopo l’ esperienza maturata nel campionato maltese indossando la maglia dell’Hibernians.Non ha bisogno di presentazioni particolari Greco, reduce da due ottime stagioni nella squadra della sua città. Classe ’89, l’esperto calciatore mette a disposizione del gruppo qualità tecniche e morali importanti.