Il Nardò cala il poker contro il Brindisi e sale in vetta alla classifica

Nardò 02 agosto 2021

Un mese e mezzo fa si chiudeva una stagione entusiasmante e ce la siamo goduta. Ma non c’é tempo di rifiatare. Ciak, si ricomincia. In  mezzo una pausa brevissima, come poche nella storia di questa categoria. Ma questa volta ci siamo anche noi, questa volta il vestito della normalità lo indossiamo pure noi. Perché lo richiede la ragione, perché lo richiede la storia della città che in questa categoria ne ha più titolo, perché ce lo siamo meritati, perchè il Covid ha rotto le scatole, perché siamo stufi di tribunali e battaglie. Ecco dunque che, a quarantotto ore dalla partenza per Camigliatello, ci si ritrova per la prima sgambata, per i ritrovati abbracci e sorrisi con i “vecchi” e per le strette di mano con i “nuovi”. “Tutto molto bello” direbbe il Bruno nazionale,  ma é la magia del calcio, di un rituale che conosciamo a memoria, ma ogni volta unico e appassionante. Il TORO c’é e scalpita. Nardò ha i suoi ragazzi sulla linea dello start pronti a dare tutto e a meravigliare, Umilmente Ambiziosi e con la geniale follia italica che ha lasciato in eredità l’Europeo e le (tuttora in corso) Olimpiadi. Ci siamo, é bello, si ricomincia. Ci sono nuove pagine di un libro infinito da scrivere e da leggere. Perché GRANATA é bello!

Con la regia della città più bella del mondo… Ciak, si ricomincia!

Gli scatti della prima sgambata odierna.