Monopoli, test molecolari a seguito match con Cavese: tutti negativi


Alessandro Laricchia, amministratore unico del Monopoli, al termine della sconfitta con la Ternana, ha dichiarato: “Sono gare che danno stimoli di per sé. Era l’ultima partita dell’anno al “Veneziani” e la prestazione è stata importante. Di fronte avevamo una squadra forte e libera mentalmente, in alcuni tratti si è vista la differenza tra le due squadre. L’avversario ha vinto meritatamente il campionato. Quest’anno è stato più duro di quello che pensavamo ma alla fine abbiamo portato la nave in porto. Ringraziamo quindi i tifosi per lo striscione che ci ha mostrato la loro vicinanza, ne avevamo bisogno. Intanto concentriamoci sull’ultima gara di Catanzaro, nella quale non vogliamo sfigurare. Se la nostra squadra non avesse avuto quei problemi nel girone d’andata, avrebbe potuto dire la sua anche quest’anno. Poi dobbiamo capire quale sarà lo scenario futuro, se con il pubblico o senza, prima di poter pianificare il futuro. Dobbiamo garantire una società pulita sotto il punto di vista dei bilanci. Sicuramente continueremo ma dobbiamo valutare gli scenari: pubblico e sponsor sono fondamentali e se ci fosse un’altra annata così, tantissime società non potrebbe sopportarlo, inclusi noi. Abbiamo deciso di far partire un ciclo e i cicli durano almeno due anni, la nostra decisione è quella di confermare staff e giocatori che hanno fatto bene. Chi non ha fatto bene sarà valutato, l’obiettivo è comunque cambiare il meno possibile e far rimanere qualche giocatore che effettivamente ci ha fatto svoltare nel girone di ritorno”. 

Fonte:TuttoC.com