Dopo il colpaccio di Bitonto, l’Audace Cerignola torna a giocare tra le mura amiche. Formazione della vigilia confermata con Rodriguez in attacco, supportato dal tridente, Longo, Loiodice, Sansone, coppia centrale difensiva formata dal rientrante Longhi e il giovane Caiazza, in mediana DeCristofaro con Coletti; in panchina siede Suppa, che sostituisce lo squalificato Feola. Le prime fasi del match sono di studio, il Sorrento timidamente si spinge in avanti, ma a trovare la rete al 13’ è la squadra di casa con Longo: Russo serve il numero sette ofantino che con la punta calcia,la palla lentamente si avvia verso la rete, Cacace cerca di evitare il gol, ma la palla supera la linea di porta. Un minuto più tardi l’Audace potrebbe raddoppiare con Longo, ma la difesa sorrentina riesce a salvarsi. Al 23’ il raddoppio del Cerignola: De Cristofaro atterrato fuori area, sistema la palla Sansone che mette la sfera nel sette da quasi  trenta metri. La partita è bella, aperta a continui capovolgimenti di fronte come al 36’ quando De Rosa imbeccato  da Figliolia si trova a tu per tu con Cappa che in uscita gli chiude lo specchio della porta, sul continuare dell’azione il Sorrento, scoperto, si fa trovare impreparato su un lancio di Longo, che trova Rodriguez, il cubano in velocità batte il suo diretto marcatore, attende l’uscita di Scarano e lo infilza per la terza volta. Il Cerignola non è pago e tre minuti più tardi, ancora Rodriguez, servito sempre da Longo mette a segno il poker. Allo scadere i gialloblu potrebbero addirittura andare in rete per la quinta volta, ma l’estremo difensore sorrentino riesce ad opporsi a Rodriguez. Si va al riposo sul 4 a 0 per la squadra di casa che ha ampiamente meritato il risultato.

La squadra rossonera, alla ripresa delle ostilità, cerca di rientrare subito in partita con un colpo di testa di La Monica, miracoloso è l’intervento di Cappa che si rifugia in angolo. L’Audace si limita a controllare il risultato, senza affondare, e al 67’ Herrera sfruttando uno svarione difensivo accorcia le distanze. Due minuti più tardi, la squadra di casa, in bambola, subisce una nuova marcatura: Vitale dalla fascia mette una palla al centro per la testa di La Monica che svetta in area e mette a segno la seconda rete per i campani. Il Cerignola sembra ricominciare a giocare, illuminata da Longo, al 75’ per poco Sansone non riesce a sfruttare  un disimpegno del portiere ospite. Longhi, dolorante da tempo, chiede insistentemente il cambio, sostituito da Rosania. Nelle due squadre, continue girandole di cambi. Nulla accade però, nonostante i cinque minuti di recupero accordati dal sig. Lovison di Padova. L’Audace grazie al risultato odierno riesce a guadagnare tre punti sul Foggia e due sul Bitonto, avvicinando a sole cinque lunghezze la prima posizione, domenica prossima sarà impegnato sul campo del Vallo della Lucania contro la Gelbison

Matteo Bancone

 

TABELLINO

 

AUDACE CERIGNOLA VS SORRENTO 13’ Longo 23’ Sansone 37’Rodriguez 40’Rodriguez 67’ Hernandez 69’ LaMonica

 AUDACE CERIGNOLA: Cappa, Russo, Tancredi, DeCristofaro, Longhi(32’s.t. Rosania),Longhi Caiazza, Longo, Coletti, Rodriguez(36’s.t.Martiniello), Loiodice(38’s.t. Marotta), Sansone. A disp: Tricarico, Muscatiello, Celentano, Nembot, Sindic, Cinque.  All. Suppa (Feola squalificato)

SORRENTO: Scarano, Pasqualino(40’s.t.Cuomo), Masullo, La Monica, Cacace, Fusco, Vitale, De Rosa, Gargiulo(12’s.t.Alvino), Herrera, Figliolia(20’s.t. Figliolia) A disp:  Semertzidis, D’alterio, Esposito, Costantino, Vodopivec, Cuomo, Cassata, BonannoAll. Maiuri

Arbitro: Lovison (Padova) Boggiana (Monza) Mastrosimone (Rimini)

AMMONITI: La Monica, De Rosa, Pasqualino, Herrera, Masullo(Sorrento) Tancredi, Coletti(Audace Cerignola)

ESPULSI:/

NOTE:  Chiusa la tribuna centrale per inagibilità, presenti circa 50 tifosi prov