Il Nardò torna da Aversa con un punto che gli permette di lasciare la zona play out ma manca il grande balzo in classifica.Non è stato un grande Nardò, soprattutto nel primo tempo quando dopo un primo approccio aggressivo il Toro ha lasciato spazi invitanti per le ripartenze dell’Aversa. I campani hanno avuto la possibilità di sbloccare con Chianese che al 20′ davanti a Milli sfiora il palo e Ndyaie manca il tap-in vincente. Spavento superato ma ancora pericoli per Milli, chiamato a rispondere da campione su tiro di Della Corte al 25′.

Altro tentativo avesano alla mezzora con girata alta sopra la traversa del solito Chianese. Il Nardò prova a fare la partita ma non incide in attacco. Tornros dopo tre interventi duri subiti, è costretto a lasciare il campo per infortunio. Al suo posto Caputo prova a vivacizzare la manovra offensiva. ma l’Aversa si difende con vigore e riparte a testa bassa con un imprendibile Ndiaye. I neretini si rendono pericolosi solo allo scadere. Punizione dal limite di Scialpi che incocciala barriera e finisce fuori di poco. Si va negli spogliatoi con la necessità di rientrare con un altro piglio.


La ripresa vede subito al tiro Ndiaye, pallone alto, poi comincia ad ingranare il nardò.Al 50′ Gallo impegna in tuffo il portiere Papa.Il Nardò alza i giri della manovra e tiene l’Aversa nella sua tre quarti. Danucci manda in campo Potenza per l’ammonito Zappacosta e si dispone con tre attaccanti. L’Aversa nel frattempo busa ancora in contropiede con Ndiaye. Tiro alto.I neretini spingono ma non trovano lo spunto vincente.

La svolta potrebbe arrivare al 75′ con l’espulsione dell’aversano Chianese.Il Nardò spinge ma le conclusioni di Potenza e Caputo non impensieriscono più di tanto Papa anzi è proprio l’Aversa ad avere il match point al 92′ quando Varchetta schiaccia di testa su corner e sfiora il palo con Milli battuto. Un punto per muovere la classifica su un campo difficile, il rammarico per non aver approfittato dell’inferiorità numerica aversana ma anche la consapevolezza che le migliori occasioni per vincere le ha avute l’Aversa. Il pari ci sta.


REAL AGRO AVERSA – AC NARDO’ 0-0
R.A.AVERSA: Papa; Faiello (57′ Ziello), Mariani, Bernardini, A. Gallo, Varchetta, Lanzillo, Ndiaye, Chianese, Simonetti (91′ Messina), Della Corte (90′ Denkowski)Bench: Prudente, Riggio, Tarallo, Mambella.Coach: Antonio De Stefano


AC NARDO’: Milli; Cancelli, Sepe, De Giorgi, Stranieri; Zappacosta (61′ Potenza), Mengoli, Scialpi; G. Gallo (69′ Valzano), Massari (69′ Lamacchia); Tornros (20′ Caputo).Bench: Mirarco, Romeo, Spagnolo, Palazzo, PolitiCoach: Ciro Danucci


Arbitro: Flavio Fantozzi di CivitavecchiaAssistenti: Lucio Magherini di Prato e Mirko Librale di Roma 2
Ammoniti: Scialpi, Zappacosta, Bernardini, PapaEspulso: Chianese per doppia ammonizione