Massimo Carrera, allenatore del Bari, è intervenuto in conferenza stampa prima del match contro la Paganese.

Queste le sue dichiarazioni riprese da tuttobari.it: “Abbiamo provato in settimana diverse situazioni. So cosa può dare nella sua posizione naturale: oggi ci sarà la rifinitura e vedremo come affrontare la Paganese. Vedremo oggi per Marras. Ieri è uscito durante l’allenamento perché aveva fastidio. Può giocare anche nel 3-5-2, da esterno di fascia. Ma è più utile in attacco. Sarebbe meglio utilizzarlo come esterno alto. Oggi valuterò anche il reparto difensivo. Sono tutti errori di singoli giocatori, frutto di superficialità. Basta poco per cambiare questa situazione. Non si è sereni e al primo errore ci puniscono. Noi dobbiamo pensare che siamo una buona squadra e giocarcela con tutti. Dobbiamo sgombrare la mente da paure. Il nostro obiettivo è fare più punti possibili per arrivare secondi. Dobbiamo prendere quella posizione per dei play-off più tranquilli. Sappiamo che è un momento particolare, ma dobbiamo lavorare tranquilli e sereni. Cercherò di trasferire questa voglia di fare alla squadra. Come riaccendere l’entusiasmo? Lavorando, e trovando qualcosa di positivo, magari un tiro mezzo e mezzo che diventa gol, qualcosa di positivo che possa far cambiare la mentalità. Al primo errore in questo momento si prende gol. A Catanzaro non abbiamo fatto una grande partita, ma abbiamo avuto occasioni e abbiamo sofferto poco. Ci vuole un’occasione per cambiare la testa, e farci capire che siamo una grande squadra. Fin qui nessuno ci ha messo sotto. Abbiamo perso per demeriti nostri, e non per meriti di altri. Gli attaccanti vivono di questo. Ci sono periodi in cui si tocca mezza palla e fanno gol, e altri in cui non succede. Non siamo sempre riusciti a servire Cianci e Antenucci. Gli esterni devono attaccare più l’area. Ci vuole un pizzico di fortuna. L’attaccante purtroppo è questo. Mercurio? E’ un giovane interessante, può essere pronto per giocare“.