Bari, Carrera: "Ci è andata bene, abbiamo rischiato di perdere"


Massimo Carrera, allenatore del Bari, commenta a TeleBari il pareggio interno con la Casertana per 1-1: “Abbiam fatto tanti passi indietro rispetto all’inizio, sono un po’ deluso per quello. Oggi ci è andata bene perchè abbiamo rischiato di perdere la partita. Io non posso far altro che continuare a lavorare e cercare di fare il meglio. Nel primo tempo non abbiamo fatto una brutta partita poi le solite disattenzioni che costano il gol, poi nel secondo tempo ci siamo disuniti. Ho provato a cambiare modo di stare in campo per dare ampiezza e attaccare la profondità  però non siamo riusciti a farlo, si è complicata la partita, non abbiamo letto bene acune situazioni, preso contopiedi pericolosi che la squadra non può prendere. Abbiamo attaccato senza idee e senza fare le cose che bisogna fare, ho messo gli esterni per fare i cross e abbaim continuato a giocare la palla in mezzo al campo, non c’era spazio e prendevamo contropiede, è stata questa la dinamica della partita. Devo capire cosa scatta nella testa dei giocatori, devo capire a fondo quale è il vero probelma di questa situazione. Non è una squadra giovane, ma abbastanza matura che deve sapere leggere le situazioni in campo, questo mi lascia un pò di delusione“.

Nel prossimo turno i galletti saranno di scena a Catanzaro. Carrera avverte i suoi: “Partita difficile e importante, dipende solo da noi e di quello che siamo disposti a fare per ottenerlo“. E sulle condizioni di Sarzi Puttini, uscito per infortunio sul finire del primo tempo, chiosa: “Si è girata un po’ la caviglia e aveva un po’ dolore“.