Alberto Bergossi, ex di Avellino e Bari, in vista del big match, intervenuto ai microfoni di tuttocalciopuglia.com, ha dichiarato: “Per riprendersi il secondo posto serve soltanto un risultato, altrimenti gli irpini possono dire di aver blindato il loro piazzamento attuale. A tre turni dalla fine si farebbe poi fatica. L’Avellino è una squadra da cui mi aspettavo un piazzamento nelle prime cinque posizioni. Poi ha trovato nel girone di ritorno una continuità importante. E’ una squadra allenata bene, da un ds esperto. Ha una tradizione importante ma, se salisse in B, non sarebbe del tutto una sorpresa. E sarebbero pronti, perché hanno una struttura sportiva importante ed un presidente ambizioso. Ai playoff sarà una delle favorite”. 

“Il Bari fa ancora in tempo a raddrizzare la stagione. E’ una delle favorite alla corsa alla Serie B. Effettivamente mi aspettavo qualcosa in più, non lo nego. Ha avuto degli alti e dei bassi, è partito in un certo modo. Ma si tratta anche di una stagione particolare. Il covid penalizza, soprattutto se penso al pubblico che rimane importante. Il trasporto del pubblico qui può essere decisivo rispetto ad altre realtà. Ma spero nel riscatto nei playoff. Prima di definire la stagione negativa bisogna ancora aspettare”. 

“Carrera? Sta facendo un percorso importante, credo in lui qui a Bari. ha avuto coraggio. Per venire qua in un momento così difficile si è preso una bella responsabilità, conosce bene la città e l’ambiente e deve cercare di dare il proprio contributo in questo finale di stagione in maniera vincente. Può dare qualcosa in più perché sa come si vince, ha la mentalità giusta storicamente. Il Bari può giovarne”. 

“Sarà una gara un po’ di attesa, il Bari può fare la gara per cercare di vincere. Ci saranno le porte chiuse, i giocatori possono essere recuperabili. Bisogna scoprirsi, l’Avellino cercherà anche di approfittarne. In sintesi, credo sia una sfida da tripla”.