ULTIM


La redazione di DilettantiPuglia24 ha realizzato un’intervista con Gino Montella, advisor del Brindisi: 

Quanto è difficile amministrare una società calcistica in un assurdo contesto come quello di quest’anno visto il lungo mercato di riparazione aperto ai calciatori che molte volte vengono distratti dal calciomercato?

Difficoltà di ogni tipo, in quanto i giocatori sono continuamente distratti da sirene di mercato e non riescono a mantenere la giusta concentrazione.

E questo, oltre ai continui rinvii per covid, può avere falsato gli equilibri sia in vetta alla classifica che in zona salvezza?

Sicuramente il lungo mercato ha falsato i valori del campionato, accompagnato dalla pandemia che ha alterato la classifica per i continui rinvii. Un campionato anomalo che a tutt’oggi non sappiamo come terminerà e quante squadre saranno retrocesse. Un campionato anomalo che speriamo termini presto e conduca il Brindisi ad una salvezza sul campo.

Con il ritiro della trattativa della società romana per l’acquisizione del Brindisi Calcio, l’unico che rimane a rivelare il pacchetto societario è il nuovo socio Daniele Arigliano. Quando, secondo lei, si concretizzerà l’acquisizione delle quote societarie per cercare di date una solidità al club ed un futuro ambizioso al Brindisi Calcio?

Non è certo che Arigliano acquisirà l’intero pacchetto azionario del Brindisi Calcio, ma a bocce ferme di adotteranno tutte le strategie affinché la società possa acquisire tutti gli accorgimenti per creare un management valido in cui siano presenti tutte le figure professionali che possano garantire la corretta sopravvivenza di una gloriosa società. Da sottolineare che nonostante i mancati introiti al botteghino, la carenza di sponsor e le esose spese per i tamponi, l’attuale dirigenza sta onorando tutti gli impegni economici assunti. Questo è un dato inconfutabile e sfido chiunque a dimostrare il contrario.

Cosa ci dobbiamo aspettare da questo Brindisi in vista dello sprint finale per cercare di raggiungere l’obiettivo minimo stagionale di una salvezza in questa quarta serie?

Saranno sei battaglie da affrontare con la baionetta ed il coltello tra i denti.

Fonte:NotiziarioCalcio.com