Nikola Jakimovski con la maglia del Bisceglie (foto di Emmanuele Mastrodonato)

Nonostante sia lontano il termine ultimo per la campagna acquisti di riparazione il Bisceglie calcio ha ancora inciso il numero “zero” nella casella colpi di mercato e pertanto sta vagliando una serie di nomi atti ad integrare una rosa piuttosto ridotta e che tanta difficoltà ha trovato nel corso del girone d’andata.

La formazione pressocché reiterata schierata dai due tecnici avvicendatisi (Ginestra e Bruno, ndr) ha fatto suonare il campanello d’allarme in casa nerazzurra, complice un notevole sforzo fisico e mentale che affaticava l’undici messo in campo ma che ha comunque fruttato quindici punti.

La stanza dei bottoni stellata sta valutando alcuni parametro zero e calciatori in scadenza, possibilmente acquisibili già da questo mese. In pole position due difensori della Carrarese ma di proprietà dell’Atalanta, ovvero il centrale ventenne Alberto Alari e il terzino destro Mario Pugliese. Rispettivamente dopo 3 e 14 presenze nella corrente stagione i due atleti potrebbero salutare i marmiferi di mister Silvio Baldini ed approdare all’ombra del Dolmen. Al contrario del macedone ex Vicenza e Como Nikola Jakimoski, il quale dopo 16 apparizioni nell’ultimo torneo di serie C ha salutato la compagine stellata finendo all’AE Larissa, militante nella massima divisione greca. Possibile, secondo voci di mercato, anche l’uscita di Giordano Maccarrone.

Bartolomeo Pasquale