In occasione del derby pugliese di domenica, in cui il Taranto di Laterza sfiderà il Casarano di mister Feola, la redazione di mondorossoblu ha intervistato uno dei pilastri della compagine salentina, Giuseppe Mattera, difensore centrale classe ’83. 

Giuseppe, cosa è andato storto nel derby contro il Nardò?

“Nella partita di Nardò io credo che abbiamo sbagliato l’atteggiamento, sia quello agonistico perché, anche nei contrasti spesso non entravamo convinti, sia quello relativo alla corsa e all’intensità. Qualche giocata buona si è vista, ma troppo poco, dobbiamo indubbiamente migliorare”.

Una sconfitta che ridimensiona le ambizioni del Casarano?

“Sicuramente è stata una battuta d’arresto, ma non penso proprio che questa prestazione possa compromettere un campionato. C’è da disputare ancora la sesta giornata, la stagione è ancora lunga ed è troppo presto per fare calcoli”. 

Ora arriva il Taranto, che partita vi aspettate?

“I rossoblù di Laterza sono una squadra forte, con ottimi calciatori. Come il Nardò gli ionici sono una squadra aggressiva e dovremo tener d’occhio tutti perché possono creare pericoli. Sarà una partita importante, che ci farà capire se siamo migliorati e se possiamo giocarci questo tipo di partite. 

Quali sono gli uomini che temete di più nel Taranto?

“Sinceramente non ho visto tante loro partite, ma sappiamo che un singolo non fa la squadra. Ogni loro giocatore può portarci un pericolo se non stiamo attenti, perché sono una squadra quadrata e dura da affrontare nel suo insieme”.