“La cosa importante era vincere. Abbiamo vinto e convinto”. 

Questo il commento di mister Feola al termine della gara che ha visto il Casarano guadagnare tre punti che lo proiettano al vertice della classifica, assieme a Taranto e Sorrento.

“Siamo stati molto più cattivi nel secondo tempo, nel primo tempo – commenta mister Feola – eravamo un po’ più lenti nel giro palla, ma abbiamo creato delle occasioni anche nella prima frazione di gara. Tra l’altro, il campo era pesante e questo ci ha condizionato. Volevamo subito andare a concludere. Invece io avevo detto ai ragazzi che dovevamo essere bravi a costruire le occasioni. Anche perché mister Lazic aveva preparato bene la gara. Loro erano tutti dietro la palla ed era difficile per noi trovare spazi. Dopo il gol loro si sono aperti ed è diventato più facile. Nel secondo tempo c’è stata una grande reazione e abbiamo meritato la vittoria. Era una partita difficile e bisognava avere pazienza, per cogliere l’occasione giusta. Noi siamo stati bravi nel farlo. Non posso che fare un plauso ai miei ragazzi”.

Sulle scelte dei titolari il tecnico ribadisce quanto detto in altre circostanze. 

“Sono tutti ragazzi – aggiunge Feola – che meritano di giocare. Quando hai a disposizione una rosa così importante è difficile scegliere. Io continuo a ripetere che si devono far trovare pronti, perché il campionato è lungo e ci sarà bisogno di tutti”. 

Non si lascia andare a facili entusiasmi il tecnico delle Serpi.

“La classifica – taglia corto l’allenatore – non la guardo. Mi interessa lavorare settimana per settimana e vedere la crescita dei ragazzi. I conti li faremo alla fine”.