1-1 al Tombolato tra Cittadella e Foggia. Torna in campo Iemmello. All’86esimo di questa gara potrebbe cominciare la nuova stagione del Foggia di Grassadonia

Un pareggio giusto, anche se il Foggia nel finale ha provato di più a vincere la gara. Termina 1-1 Cittadella-Foggia con le reti nel primo tempo ad opera dell’ex Chiarettie di Iori. Tante sorprese negli undici di Grassadonia. Conferma per Ranieri nei 3 di difesa, Cicerelli a destra, Rizzo, Busellato e Agnelli sulla mediana, Chiaretti e Gori in attacco. Venturato manda in campo Panico in attacco al fianco di Strizzolo. Poche emozioni vere prima delle due reti e anche dopo, nel primo tempo. Ancora meno nella ripresa quando le due squadre pensano più ad annullarsi che a giocare. Nel finale in campo anche Galano e, soprattutto, Iemmello. Il bomber rossonero ci mette due minuti per far capire la sua forza correggendo verso la porta un cross di Kragl. Ottima la risposta di Paleari. Potrebbe iniziare proprio dall’86esimo di questo Cittadella-Foggia, il nuovo campionato dei rossoneri.

 

CRONACA DEL MATCH

PRIMO TEMPO – Partenza diesel per entrambe le squadre che producono poco nei primi venti minuti. Al nono, in realtà, un colpo di testa di Ranieri, su punizione-cross di Kragl, aveva sfiorato i legni, ma con la bandierina dell’assistente del direttore di gara alzata per fuorigioco. Al 18esimo Ranieri salva all’ultimo istante su cross di Schenetti, prima dell’arrivo di Strizzolo. Nulla di più. Poi al 21esimo minuto il 31enne brasiliano Chiaretti pesca il jolly dal limite dell’area, trovando il gol (dell’ex) del vantaggio. Sinistro chirurgico che si insacca alla sinistra di Paleari.

Il pareggio dei padroni di casa arriva sette minuti e mezzo dopo. Su cross d’angolo Panico svetta di testa trovando una grande opposizione di Bizzarri, sulla respinta lo stesso Panico rimette al centro trovando il tap-in vincente di Iori per l’1-1.

Strizzolo al 33esimo non riesce ad indirizzare di testa verso la porta mandando la palla alta, poi Gori cerca un gol dalla distanza con uno stop a seguire e calcio di sinistro ma il pallonetto al portiere veneto Paleari non riesce e termina nettamente fuori misura. Succede lo stesso al 44esimo, ancora il centravanti scuola Fiorentina è impreciso con il suo sinistro. Il primo tempo termina 1-1, un pareggio giusto per quanto visto in campo nella prima frazione.

SECONDO TEMPO – Ancora una partenza con poche emozioni. Rizzo prova lo slalom nella difesa avversaria senza successo, al settimo minuto Kragl ci prova su punizione ma il tiro è debole e centrale. Al nono è Gori ad avere la palla ghiotta per il vantaggio, sbuca alle spalle dei difensori veneti e calcia verso la porta trovando l’opposizione in corner di Paleari. Ancora poche emozioni fino al 78esimo, quando il Foggia sbaglia una ripartenza, permettendo a Branca di recuperare e calciare verso la porta foggiana. Bizzarri para a terra abilmente. Nei minuti finali in campo anche Galano per il Foggia e la coppia d’attacco titolare veneta, Scappini-Finotto, ma la sostituzione più importante è quella che arriva all’86esimo. Torna in campo dopo mesi e mesi di inattività per problemi ad un ginocchio, Pietro Iemmello. Il ritorno in campo con la maglia rossonera dopo le due annate d’oro ai tempi di De Zerbi e la parentesi in Serie A tra Sassuolo e Benevento. Addirittura Iemmello ci mette due minuti per spaventare Paleari con un colpo di testa su cross di Kragl, ma il suo ritorno è soprattutto un’iniezione di fiducia per la squadra intera e per lo stesso calciatore che potrebbe essere l’arma in più dei rossoneri per la seconda fase della stagione.

Dopo una espulsione nel finale per Rizzo del Cittadella e dopo 3 minuti di recupero la gara termina 1-1. Pareggio giusto anche se il Foggia ci ha provato maggiormente nella fase finale del match.

TABELLINO

CITTADELLA – FOGGIA 1-1

CITTADELLA – Paleari; Cancellotti, Camigliano, Frare, Rizzo; Settembrini, Iori, Siega; Schenetti (64’Branca); Strizzolo (82’ Finotto), Panico (82’ Scappini). A disp. Maniero, Benedetti, Malcore, Drudi, Scappini, Proia, Ghiringhelli, Maniero, Bussaglia, Finotto. All. Roberto Venturato

FOGGIA – Bizzarri; Tonucci, Martinelli, Ranieri; Cicerelli, Busellato, Agnelli, Rizzo (68’ Deli), Kragl; Chiaretti (79’ Galano), Gori (86’ Iemmello). A disp. Noppert, Loiacono, Carraro, Zambelli, Mazzeo, Gerbo, Boldor, Ramè, Camporese. All. Gianluca Grassadonia

[adinserter block=”7″]

MARCATORI – 21’ Chiaretti (FG), 29’ Iori (CIT),

AMMONITI – 19’ Rizzo (CIT), 50’ Siega (CIT), 61’ Settembrini (CIT), 84’ Kragl (FG),

ESPULSI – 88’ Rizzo (CIT), per doppia ammonizione,

FUORIGIOCO – 3-1

CALCI D’ANGOLO – 4-5

TIRI IN PORTA – 2-3

TIRI FUORI – 4-3

ARBITRO – Luca Massimi di Termoli

ASSISTENTI – Imperiale di Genova e Marchi di Bologna

QUARTO UFFICIALE – Abbattista di Molfetta

RECUPERO – 0’ – 3’

Fabio Lattuchella