La presidenza rosa, una base solida con 180 ragazzi della scuola calcio e la voglia di scrivere una bella pagina in provincia insieme al suo amico Nicola Borrelli. Ecco il sogno di Michele Schiavone

Chi lo definisce un leone impossibile da mettere in gabbia non ha tutti i torti. Neanche 12 giorni a letto per un problema fisico che, inizialmente, sembrava banale, riescono a mettere KO un guerriero come Michele Schiavone. Un passato da allenatore di categoria, con ben 4 promozioni di seguito con Sportmania e Gioventù Calcio Cerignola e un futuro da… allenatore di categoria.

Il tecnico cerignolano pensa in grande e punta al ritorno post-Covid da protagonista con un progetto tutto suo. Nasce così la Soccer Stornara.

IL PROGETTO – Seconda Categoria subito. Non ci sarà la Terza, per cui la partenza dalla Seconda è la cosa più probabile. Una categoria conosciuta benissimo da Schiavone e dal suo fedelissimo amico, Nicola Borrelli, avversario in passato con tantissime sfide ad altissimo livello tra i due, tanto che il sogno era quello di poter allenare insieme. Ora lo faranno. 

INSIEME A NICOLA BORRELLI – Nasce così, con questa unione, il progetto Soccer Stornara, con uno degli ultimi protagonisti di una squadra che portasse il nome della cittadina nella ragione sociale (l’Atletico, vincitore della Seconda Categoria nel 2011 proprio con Borrelli in panca e che poi si fuse nel progetto Real Siti – un progetto che ha sede attualmente a Stornara ma che abbraccia le diverse realtà di quel territorio). “Nicola è un grande allenatore – sostiene Schiavone – un grande amico, una persona per bene e un incredibile conoscitore delle categorie calcistiche pugliesi. Sarà una bellissima e affascinante sfida da condurre in porto insieme”.

QUOTA (MASSIMA) ROSA – Una sorpresa anche nella dirigenza. La presidente sarà Lucrezia Santoro, sua moglie nella vita e sua prima tifosa. E’ una della fautrici di Co.Co.Project, il nuovo centro polifunzionale nato a Stornara sulle ceneri di una palestra in disuso, in cui tantissimi giovani potranno trovare un punto di incontro per condividere e creare. Ora si mette in gioco anche nel calcio, divenendo la massima esponente della nuova società.

TORNA ROTORDAM – Un ruolo importante lo avrà anche Giuseppe Rotordam, il presidentissimo di quell’Atletico Stornara che fu protagonista della storica scalata alla Prima Categoria. Avrà un ruolo fondamentale nella gestione degli incartamenti e dei tesseramenti.

SCUOLA CALCIO – Tutto è partito dalla volontà di dare un futuro calcistico in categoria anche ai ragazzi, tantissimi, che escono dalla scuola calcio Soccer School Schiavone. 180 tra Stornara e Cerignola, ma sarebbero stati moltissimi di più se non ci fosse stato il Covid. “A volte veder arrivare le macchine numerose dei genitori al campo mi fa emozionare”, conferma il tecnico. Che resta fedele al suo progetto giovanile, annunciando una struttura composta da responsabili e addetti ai lavori per ogni categoria di età, per non lasciare nulla al caso.

Fabio Lattuchella