ESCLUSIVA CWP – Pres. Quarto (Cerignola): “Non guardiamo la classifica. Ne riparliamo il 15 maggio”

232

Il numero uno gialloblè ai nostri microfoni “Per noi la coppa è importante. Affrontiamo ogni partita per vincerla. Questa squadra ha inquadrato per bene la sua identità, soprattutto dopo le sconfitte di Casarano e con l’Altamura in appena 72 ore!”

L’Audace Cerignola è nel novero di quel lotto di squadre che possono ambire alla promozione in Lega Pro. I gialloblè, infatti, si trovano attualmente a due punti dalla capolista Casertana, in coabitazione col Bitonto a 24 punti. Le parti alte della classifica del Girone H di Serie D parlano chiaro: in soli 5 punti troviamo altrettante squadre – fra cui quella allenata da mister Pazienza -, e senza contare altre pretendenti alla promozione come potrebbero essere il Gravina e la Nocerina (giusto per citarne alcune).

La nostra redazione ha voluto dunque approfondire alcuni temi che riguardano il Cerignola, chiamando in causa il presidente Danilo Quarto. L’imprenditore barese, in esclusiva ai nostri microfoni, ha analizato alcuni argomenti, fra cui il recentissimo successo in coppa con l’Altamura (2-0), fino agli obbiettivi che ci si è posti da qui alla fine della stagione.

Come sempre affrontiamo ogni partita per vincerla. A prescindere dalla squadra che affrontiamo o dal campo in cui giochiamo. Abbiamo inculcato nei nostri ragazzi la voglia di cercare sempre la vittoria – ha commentato il numero uno gialloblè, circa la vittoria in coppa di mercoledì -. Per noi la coppa è importante. Abbiamo una rosa ampia, costruita in estate, proprio per poter lottare su ambo i fronti. Rimangono quattro partite e, come sempre, daremo il massimo“.

Non guardiamo il calendario. Il campionato finisce il quindici di maggio: in quell’occasione tireremo le somme. Da quando ho messo piede a Cerignola, ho sempre detto che questa squadra, questa città, questa società possono ambire a ben altro che il calcio dilettantistico – ha ricordato Quarto -. Non aggiungo altro, ma gli obbiettivi per noi sono ben chiari“.

Domenica in trasferta con la penultima della classe, ma poi gare ben più probanti attendono la rosa di mister Pazienza contro Francavilla in Sinni e poi la trasferta a Bitonto. Il presidente Quarto la commenta così: “Andremo a Matino così come siamo stati a Nocera Inferiore e Caserta. Rispettiamo ogni avversario, ma la classifica non la guardiamo. Attualmente conta solo dare continuità ai risultati. Questa squadra ha inquadrato per bene la sua identità, soprattutto dopo le sconfitte di Casarano, dove la gara è stata in salita da subito per l’espulsione del nostro portiere Brescia, e subito dopo quella interna (stranissima) con l’Altamura. Dopo quel doppio KO, maturato in appena 72 ore, abbiamo fatto un filotto importante di risultati positivi. La squadra, aggiungo, ha però sempre reagito sul piano del gioco. A Matino affroteremo una squadra che, sulla carta ha 8 punti, in un campo ostico e a porte chiuse. Noi però andremo in campo concentrati per portare a casa il massimo risultato”.

In chiusura gli obbiettivi, annunciati in estate col suo avvento e a noi (ri)confermati: “Confermo e ribadisco quello che ho detto in estate. Questa piazza manca nel calcio professionistico da quasi 85 anni. Cerignola, come ho sempre detto, merita ben altri palcoscenici“.

RIPRODUZIONE PARZIALE O TOTALE CONSENTIVA PREVIA CITAZIONE FONTE CALCIOWEBPUGLIA.IT