ESCLUSIVA CWP – Prof. Pastorelli (Manduria): “Il pari di Racale ci sta stretto. Con l’Ugento tanti stimoli per far bene”

Il DT biancoverde ai nostri microfoni: “Vedo dietro di noi una bagarre di squadre importanti, che sicuramente a dicembre vorranno rinforzarsi”

Reduce dal pari di Racale, il Manduria Sport è al lavoro per prepare la sfida di domenica in casa contro l’Ugento. La classifica del Girone B d’Eccellenza vede dunque la squadra tarantina navigare a metà del tabellone, ma sempre con uno sguardo a chi c’è dietro. Per approfondire alcune tematiche legate all’ambiente biancoverde la nostra redazione ha contattato in esclusiva il Professor Giuseppe Pastorelli, Direttore Tecnico del Manduria e Responsabile del settore giovanile. E’ stato proprio lui, come ci ha confidato in questa intervista, ad aver affidato la panchina a Gabriele Geretto, sua vecchia conoscenza.

Il pareggio di domenica ci sta un po’ stretto – ha ammesso Pastorelli riguardo all’1-1 maturato in casa dell’Atletico Racale domenica scorsa -. Nel secondo tempo, soprattutto, abbiamo mostrato la giusta grinta per portare via i tre punti. Bravo però il nostro portiere Alessandro Russo, al 93′, a salvare un’azine molto pericolosa da parte del Racale. Alla fine, lo dico chiaramente, l’importante non perdere punti ed è quello che alla fine abbiamo fatto“.

Sull’andamento del campionato. La squadra di mister Geretto è dunque posizionata dove dovrebbe essere? “Onestamente vedo dietro di noi una bagarre di squadre importanti, che sicuramente a dicembre vorranno rinforzarsi per cercare di risalire la china. Per quanto ci riguarda continueremo sulla nostra strada, con la nostra umiltà e con i nostri ragazzi. Ricordo – prosegue il DT – che noi abbiamo una squadra molto giovane. Domenica, infatti, abbiamo schierato ben sei under! Questo la dice lunga sul nostro campionato, sul fare più punti possibile per arrivare alla salvezza il prima possibile“.

Domenica, infine, al “Nino Dimitri” arriva la seconda della classe. “L’Ugento l’ho visto in coppa Italia col Sava e se l’è giocata alla pari. E’ una squadra valida, fisicamente preparata. Ha una punta come Marconato che è molto bravo. Noi non siamo al loro livello. Ma, come è successo a Martinaconclude -, cercheremo di metterli in difficoltà, di tirare fuori i migliori stimoli, visto che giochiamo in casa, per fare un risultato positivo“.

RIPRODUZIONE PARZIALE O TOTALE CONSENTIVA PREVIA CITAZIONE FONTE CALCIOWEBPUGLIA.IT

Articoli correlati

Genoa-Samp, derby tra deluse. Ecco cosa può cambiare a gennaio

Genoa-Samp, derby tra deluse. Ecco cosa può cambiare a gennaioSheva finora ha potuto far poco, alla riapertura del mercato potrebbe pescare in Ucraina....

Squalificato Tedesco per un turno

Il Giudice sportivo ha squalificato per un  turno il calciatore rossazzurro Emanuele Tedesco, fermato per recidività in ammonizioni. Anche il Real San Giorgio, prossimo...

Incidente sulla SP13: quattro atleti della Fidelis coinvolti nel sinistro

Tanto spavento, qualche escoriazione, dolori ed alcuni giorni di riposo: stanno bene i quattro ragazzi della prima squadra della Fidelis coinvolti nel primo pomeriggio...

Ultimi articoli

Genoa-Samp, derby tra deluse. Ecco cosa può cambiare a gennaio

Genoa-Samp, derby tra deluse. Ecco cosa può cambiare a gennaioSheva finora ha potuto far poco, alla riapertura del mercato potrebbe pescare in Ucraina....

Squalificato Tedesco per un turno

Il Giudice sportivo ha squalificato per un  turno il calciatore rossazzurro Emanuele Tedesco, fermato per recidività in ammonizioni. Anche il Real San Giorgio, prossimo...

Incidente sulla SP13: quattro atleti della Fidelis coinvolti nel sinistro

Tanto spavento, qualche escoriazione, dolori ed alcuni giorni di riposo: stanno bene i quattro ragazzi della prima squadra della Fidelis coinvolti nel primo pomeriggio...

Moratti e Inter Campus premiati: domani la consegna dell’Ambrogino d’Oro

L'organizzazione no profit fondata dall'ex numero uno nerazzurro verrà premiata al Teatro Dal Verme di Milano con l'attestato della Civica Benemerenza Domani,...

Molfetta, mister Bartoli: «Vissuto due settimane non belle»

Sospiro di sollievo per il Molfetta di Bartoli, proveniente da un momento durissimo sia in campo che fuori. Questo il commento dell'allenatore biancorosso...