I pronostici della vigilia sono stati rispettati: il Foggia batte un’incerottata Cavese con il risultato di 1-0. Decide la prima rete stagionale di Baldè. Nella ripresa la Cavese va vicina al pareggio con Matera.

Il copione della prima frazione di gioco ha visto il Foggia fare la partita, con la Cavese in comprensibile difficoltà, a causa delle tante assenze. Il dominio territoriale dei Satanelli si concretizza intorno alla metà del primo tempo, con un protagonista inaspettato: Baldè, schierato titolare al posto di Curcio (finito in tribuna a causa di un problema alla schiena avvertito nel riscaldamento) segna di testa al 20′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo.
Dopo il vantaggio, gli uomini di Marchionni hanno avuto più occasioni per il raddoppio: prima D’Andrea con una girata di prima intenzione sul cross di Di Jenno; poi Garofalo, con una conclusione di destro respinta dal portiere ospite; infine, un’occasione per D’Andrea che va vicino al gol con un diagonale, dopo uno scivolone di De Franco.
Il secondo tempo è stato tutt’altro che trascendentale, con diversi errori da entrambe le parti, grande confusione e girandole di cambi. La Cavese si è affacciata più frequentemente nella metà campo avversaria, sfiorando in un’occasione anche il pareggio. Da segnalare un paio di conclusioni non pericolosissime di D’Andrea e Garofalo per il Foggia; mentre un ottimo intervento di Fumagalli sventa il possibile pareggio su un tiro di Matera: è l’occasione più pericolosa della ripresa.

Con la sconfitta odierna la Cavese resta a 16 punti, all’ultimo posto, ma con tre gare in meno rispetto alla Paganese, penultima. Viste le assenze Campilongo può dirsi comunque soddisfatto per la prestazione dei suoi.
Con la vittoria odierna il Foggia sale al settimo posto, a quota 43 punti, gli stessi di Juve Stabia e Catania (gli etnei però ha una vittoria in meno). Per i rossoneri è il momento di gettare la maschera: la vera impresa sarebbe non centrare i playoff.
Ci sarà poco tempo per godersi la seconda vittoria consecutiva:Mercoledì 17 Marzo, nel derby col Francavilla si torna in campo per il turno infrasettimanale: Marchionni e co. cercheranno altri tre punti per provare ad agguantare la migliore posizione possibile in vista dei playoff.