Archiviato il turno infrasettimanale, è di nuovo campionato. Al Libero Liberati di Terni andrà in scena un quasi testa-coda tra Ternana (capolista del girone C) e Foggia (15esimo con tre punti in 4 gare disputate).

I PRECEDENTI DEL FOGGIA IN TERRA UMBRA
Le due squadre non si affrontano in serie C dalla stagione 2011-2012: in quell’occasione in terra umbra la gara finì 1-1, con gol di Litteri per una Ternana già promossa in Serie B e pareggio di Gregoire Defrel (oggi al Sassauolo) per i rossoneri.
L’ultimo incontro in ordine cronologico al “Liberati” è della stagione 2017-2018, in Serie B: reti di Montalto e Carretta per i rosso verdi, gol di Mazzeo e Beretta per il Foggia.

COME ARRIVA LA TERNANA E PROBABILE FORMAZIONE
Gli umbri sono reduci dalla vittoria esterna per 1-3 sul campo del Catania. Le “fere” non si sono allenate ieri, causa una tempesta di acqua e grandine che ha investito il capoluogo umbro, provocando allagamenti allo stadio. Mr. Lucarelli dovrà fare a meno di Mobido Diakité (esperto difensore ex Lazio e Fiorentina) e dell’ex terzino del Foggia Alessandro Celli (in Puglia per sei mesi nel primo campionato di B nell’era Sannella); potrà comunque contare su una rosa molto ampia. Da Terni giungono voci di un possibile turnover nel 4-2-3-1: la porta di Iannarilli dovrebbe essere presidiata da una difesa a quattro in cui, oltre ai due centrali Boben e Kontek, dovrebbero trovar posto i due esperti terzini, Marino Defendi (capitano delle Fere ed ex capitano del Bari) e Mammarella (difensore-tiratore che si ricorda nei suoi tanti anni di B a Lanciano e Pro Vercelli); Palumbo e Proietti dovrebbero comporre la linea mediana; dubbi sulla linea avanzata. Dovrebbero essere certi del posto da titolare l’uruguaiano Falletti (fantasista da tempo alla Ternana, con esperienza anche al Bologna in A ed al Palermo) ed il barese Partipilo; Furlan e l’ex lecce Torromino si contendono la terza maglia della batteria dei fantasisti. Per il ruolo di centravanti ballattaggio tra Raicevic (in passato accostato proprio al Foggia di Stroppa) e l’esperto Daniele Vantaggiato (per lui tanta B con Bari, Torino, Padova, Livorno).

Sarà una sfida difficile, quindi, per il Foggia. Al cospetto ci sarà una squadra esperta, costruita per la promozione, con giocatori che conoscono bene la categoria. I tifosi rossoneri confidano, quindi, in una prova di orgoglio e di carattere per riprendere la marcia verso la salvezza.