Si ferma al palo, anzi, alla traversa di Balde il Foggia di Marco Marchionni, che tra le mura amiche dello Zaccheria non va oltre il pareggio con la Viterbese, inanellando il quinto risultato utile consecutivo al termine di una buona gara, provandoci fino alla fine e pagando un pò di sfortuna.
Germinio centrale, Rocca metodista e Dell’Agnello dal 1′ per i rossoneri, che devono rinunciare a Gavazzi e Salvi lasciando Curcio inizialmente in panchina. Partono bene i satanelli, l’approccio è quello giusto così come il giro palla, che porta alle prime due conclusioni insidiose di Garofalo e Vitale. La svolta negli ultimi minuti della prima frazione: al 39′ lancio per Dell’Agnello, che si gira bene ma viene atterrato platealmente da Camilleri: rigore per il Foggia, dal dischetto Rocca è freddo e insacca. La Viterbese cerca l’episodio giusto senza mai impensierire più di tanto Fumagalli ed il Foggia sfiora il raddoppio con D’Andrea, ma la girata dell’attaccante romano non è precisa, nonostante la posizione sia interessante.

Subito dentro Agostinone nella ripresa, in luogo di Germinio (vittima di un problema al ginocchio) e dopo 2′ la Viterbese pareggia: cross da sinistra di Bianchi, la difesa rossonera è schierata ma ferma, Baschirotto salta più in alto di tutti e beffa Fumagalli.
Il gol non abbatte i rossoneri, che provano a macinare gioco con Curcio, di nuovo in campo ed alla ricerca dell’ispirazione giusta; si gioca sulle fasce, cercando di sfruttare la velocità di Kalombo (che al 21′ va vicino alla rete) e Di Jenno ma il gol non arriva, nonostante i tentativi dello stesso Curcio e Garofalo. Marchionni inserisce Ibou Balde per più profondità e l’ingresso dell’attaccante spagnolo porta vivacità alla manovra, tant’è che è proprio il 32 a cogliere una traversa clamorosa, a Daga battuto.
Finale di gara un pò nervoso, con Marchionni ingiustamente espulso e diversi calciatori finiti sul taccuino del direttore di gara.

Il tabellino: Foggia – Viterbese 1-1

CALCIO FOGGIA 1920: Fumagalli; Anelli, Germinio (1’st Agostinone), Galeotafiore; Kalombo, Vitale (31’st Ibou Balde), Rocca, Garofalo, Di Jenno; D’Andrea, Dell’Agnello (12’st Curcio). A disp. Di Stasio, Jorio, Moreschini, Dema, Iurato, Aramini, Pompa, Cardamone, Nivokazi. All. Marco Marchionni

U.S. VITERBESE: Daga; Baschirotto, Markic (34’st Porru), Camilleri, Bianchi; Salandria (26’st Adopo), Bensaja, Besea (13’st Palermo); Bezziccheri (26’st Simonelli), Tounkara, Murilo (34’st De Santis). A disp. Bisogno, Ricci, Falbo, Sibilia, Rossi, Menghi. All. Roberto Taurino

ARBITRO: Alberto Ruben Arena di Torre del Greco (Romano-Pizzoni-Cascone)

MARCATORI: 40’pt Rocca rig. (F), 2’st Baschirotto (V)

AMMONITI: Kalombo, Garofalo, Anelli, Fumagalli (F); Tounkara, Murilo, Besea, Bianchi (V)

NOTE: Giornata fredda, terreno in buone condizioni. Gara disputata a porte chiuse come da DPCM. Angoli 4-2. Recupero: 2’pt, 4’st.

Area Comunicazione – Calcio Foggia 1920