Decide una punizione di Curcio nel finale. Foggia aritmeticamente ai playoff

  • Il Foggia batte il Monopoli 1-0 e si prende il matematico accesso nei playoff. Pur dopo una gara non brillantissima da parte dei rossoneri. Partita decisa da una bella punizione di Curcio, a 6 minuti dal termine, dov’è grosse colpe, ad onor del vero, le ha il portiere biancoverde. 
  • Il primo tiro della gara arriva al secondo minuto della ripresa. Lo fa Curcio, che per poco non prende l’angolo basso alla sinistra del portiere del Monopoli. Un minuto dopo Viteritti, ex rossonero, appena entrato, impegna Fumagalli con un sinistro sul secondo palo. Succedono più cose in 120 secondi che nei 45’ del primo tempo. Che definire soporifero significherebbe impreziosirlo. Zero azioni, inutile pensare a tiri verso la porta, qualche calcio piazzato sfruttato male, da entrambi i lati. Poi nella ripresa la sveglia, anch’essa da entrambi i lati. Ma è solo fumo negli occhi, nulla di concreto, perché solo al 18’ Curcio batte una punizione verso il centro area, che termina direttamente tra le braccia di Taliento, senza alcun pericolo. In mezzo null’altro. È solo al 30’ che arriva una ghiotta occasione per il Foggia, con una palla raccolta al limite dell’area da Di Jenno e calciata verso la porta, con un grandissimo intervento di Taliento in angolo. Poi al 39’ la magia di Curcio su punizione che decide il match. Complice anche la contrapposizione poco attenta del portiere. Ma questa rete vale tanto. L’accesso sicuro ai playoff, il sorpasso in classifica al Teramo e  +3 sul Palermo, per cercare di giocare in casa almeno il primo turno. Ma contro Juve Stabia e Catania servirà altro per arrivare almeno settimi. 
  • Fabio Lattuchella