Gravissimo atto a Foggia: questa notte, intorno all’1.30 dei delinquenti hanno appiccato il fuoco alla porta dell’abitazione del capitano dei Satanelli, Federico Gentile. L’incendio, divampato mentre il centrocampista era a letto con moglie e figli, è stato spento grazie all’intervento del calciatore e dei vicini.

Immediata la condanna di Ninni Corda, con un post su Facebook.

Non è la prima volta che eventi del genere avvengono. Nella stagione 2018-2019, quella della retrocessione dalla B alla C, furono destinatari di attacchi gli ex Foggiani Iemmello e Busellato.

Solidarietà massima al calciatore dalla redazione di Calciowebpuglia