Blitz dei nerazzurri contro la Casertana in una gara accorta e ben disputata nonostante le numerose defezioni

Quinta affermazione stagionale per il Bisceglie Calcio, vittorioso per 1-0 al “Pinto” contro la Casertana nella trentunesima giornata di campionato.   

Importanti assenze per mister Papagni che deve fare a meno dello squalificato Tazza e degli acciaccati Cittadino, Mansour e Pedrini e schiera così un 3-5-2 iniziale chiamando in causa dal 1’ Zagaria e Vitale a centrocampo, con Vona al rientro in difesa. In avanti agiscono Makota e Rocco.

La fase di studio del match viene interrotta al 9’, quando Cuppone per i padroni di casa impegna severamente Spurio con un colpo di testa dalla distanza ravvicinata sul primo palo, il numero 22 stellato è reattivo nella respinta.

Cinque minuti più tardi arriva una buona occasione per il Bisceglie, con Vitale che si rende protagonista di un sinistro da posizione defilata in area, Avella è ben posizionato e chiude lo specchio della porta.   

Al 19’ Rosso per i padroni di casa è pericolosa nella deviazione sotto rete, Spurio sventa in uscita e propizia la ripartenza nerazzurra con Rocco che s’invola a rete ma subisce il decisivo ritorno della retroguardia casertana al momento del tiro.

Al 24’ si sblocca il punteggio: guizzo di Makota sulla destra, Avella respinge con i pugni e trova sulla respinta Rocco che mira il secondo palo e mette a segno il terzo gol con la maglia stellata.

Il Bisceglie prova ad approfittare del momento di difficoltà della Casertana e al 32’ Makota ha un’ottima occasione per bissare il vantaggio, l’attaccante franco-camerunense pecca d’egosimo provando la conclusione sotto la traversa invece di servire Rocco, solitario nel cuore dell’area di rigore. Nerazzurri che, comunque, concludono in vantaggio un buon primo tempo.

Nella ripresa, dopo una manciata di secondi, la Casertana mette i brividi ai nerazzurri con il sinistro pericoloso in area di Cuppone che termina di poco sul fondo. Il Bisceglie controbatte nell’immediato ed al 6’ Avella respinge la punizione dalla distanza di Giron.

All’11’ mister Papagni opta per le sostituzioni di Vitale e Rocco, rispettivamente in luogo di De Marino e Musso. Dopo 2’ Makota, da buona posizione, viene murato al momento del tiro dalla difesa campana. Al 18’ fanno il loro ingresso in campo Sartore e Bassano che rilevano Makota e Zagaria.  

La Casertana alza il baricentro costringendo il Bisceglie a qualche sforzo in più in fase di copertura ma alla mezz’ora è Musso ad accarezzare il raddoppio con una conclusione dalla distanza che si stampa sulla parte alta della traversa. Per il finale di gara mister Papagni chiama in campo Gilli, in luogo di Romizi, con il Bisceglie che si prepara a contenere la reazione d’orgoglio della Casertana.

Missione portata a termine da Priola e compagni che si portano così a quota 24 punti in graduatoria. Per i nerazzurri di mister Papagni non c’è tempo di rifiatare: mercoledì si tornerà in campo per ospitare al “Ventura” la Paganese in una gara cruciale per il finale di campionato.

CASERTANA – BISCEGLIE: 0-1 (0-1 pt)

CASERTANA: Avella, Santoro, Buschiazzo (31’ st Varesanovic), Rosso, Carillo, Matese (21’ st Pacilli), Hadziosmanovic, Turchetta (31’ st Longo), Icardi, Cuppone (31’ st Matos), Del Grosso (36’ pt Polito). A disp: Dekic, Zivkovic, De Sarlo, Castaldo, Ciriello, De Lucia, Rillo. All. Guidi.

BISCEGLIE: Spurio, Giron, Priola, Vona, Rocco (11’ st Musso), Zagaria (18’ st Bassano), Makota (18’ st Sartore), Vitale (11’ st De Marino), Romizi (41’ st Gilli), Maimone, Altobello. A disp: Russo, Barletta, De Marino, Cecconi, Musso, Casella, Goffredo. All. Papagni.

ARBITRO: Gabriele Scatena (Avezzano). ASSISTENTI: Antonio Severino (Campobasso), Marco Carrelli (Campobasso). IV UFFICIALE: Giuseppe Vingo (Pisa).

MARCATORI: 24’ pt Rocco (B)

AMMONITI: Icardi (C), Giron (B), Buschiazzo (C), Polito (C), Maimone (B), Musso (B)

Ufficio Stampa A.S. Bisceglie SRL