È stato l’anno del ritorno tra i professionisti per il Foggia, seppur in maniera rocambolesca vista la vicenda riguardante la combina di Picerno-Bitonto che vide di fatto promossi i satanelli a tavolino. Dopo un inizio di stagione burrascoso tra mille intemperie causa COVID 19, la panchina dei foggiani non ha trovato pace fino al 10 ottobre a campionato iniziato. Sono stati infatti tre gli avvicendamenti per quanto riguarda la guida tecnica, inizialmente affidato all’istrionico Eziolino Capuano che viste le differenze caratteriali con il dg Ninni Corda e qualche episodio extra campo ha visto le “dimissioni” del tecnico di Pescopagano, usiamo il virgolettato in quanto il contratto non era ancora stato depositato stato in Lega; subito dopo è stato il turno di Vincenzo Maiuri, anche lui ha salutato dopo poco per divergenze con la dirigenza e infine l’attuale tecnico, Marco Marchionni, autore fin qui di un vero e proprio capolavoro. Le quattro vittorie consecutive a chiudere il 2020 hanno fatto si che la squadra terminasse al terzo posto in coabitazione con più squadre, nell’inferno del girone C. 


Ai nostri microfoni il dg dei rossoneri Ninni Corda ha fatto il punto sull’inizio del calciomercato: “Abbiamo vissuto il mercato fino al primo ottobre, l’abbiamo praticamente finito ieri con grande stress. Adesso invece vivremo gennaio in maniera serena: non abbiamo niente e nessuno da inseguire, a differenza di qualche mese fa. Siamo in sovrannumero a centrocampo quindi ci saranno un paio di uscite tra gli over che non ci hanno convinto al massimo. Siamo alla ricerca solo di una punta under di qualità. E poi ci saranno degli scambi tra giovani”.  Il dg si è anche soffermato sul rapporto di collaborazione con la Salernitana, facile quindi ipotizzare qualche colpo in prestito dai granata. Sarà un mercato ragionato quello dei satanelli, senza colpi da 90. 

Notizia di qualche giorno fa è il tesseramento del difensore classe 1999, Valerio Cardamone. Piede sinistro, vanta tante esperienze in Serie C. Il presidente Felleca, intervistato dai colleghi di TuttoCalcioPuglia ha dichiarato che la società è a lavoro per ingaggiare una punta under da regalare a mister Marchionni. Altra idea in entrata anche la punta della Viterbese Mamadou Tounkara e il capocannoniere del girone C Pietro Cianci, per quest’ultimo trattativa difficile vista l’ampia concorrenza anche nelle categorie superiori. A centrocampo si valuta il ritorno del giovanissimo greco classe 2002 Christos Kourfalidis, ex rossonero tra i protagonisti della scorsa stagione in Serie D, pista raffreddata al momento ma il club pugliese lo ha richiesto al Cagliari che al momento sarebbe restio a privarsene.

Per quanto riguarda le uscite, di sicuro saranno prima queste le protagoniste del mercato, difficile che i pezzi pregiati possano salutare subito, così come anche dichiarato dal Dg Corda ai nostri microfoni. Probabile invece qualche plusvalenza, per creare introiti che al momento mancano a questo calcio, vista la chiusura degli stadi. Probabile anche l’addio di Federico Gentile, il capitano dei satanelli è rimasto scottato da quanto accaduto qualche settimana fa quando gli fu incendiata la porta di casa durante la notte. Lo stesso Felleca ai microfoni de L’Immediato ha spiegato come l’episodio abbia turbato Gentile e la sua famiglia.