Il Casarano vince in rimonta sulla Puteolana e si riporta virtualmente in testa alla classifica. I padroni di casa, guidati da Pasquale Suppa a causa della squalifica di Vincenzo Feola, partono con il piglio giusto e sono costantemente proiettati nella metà campo avversaria, con gli ospiti costretti a difendersi. Al 3’ si fa vedere in avanti il Casarano, prima con Favetta e poi con Santoro. In entrambi i casi le conclusioni non sono irresistibili e l’estremo difensore ospite para senza problemi. Al 14’, bella triangolazione al limite tra Quacquarelli e Favetta, con il numero tre che serve Santoro.
La punta rossoazzurra lascia partire un tiro insidiosissimo da posizione defilata, ma la difesa ci mette una pezza. La Puteolana aspetta sorniona che il Casarano si scopra per tentare di pungere in contropiede e al 34’ i campani vanno inaspettatamente in gol al termine di un’azione convulsa, complice una sfortunata deviazione di Longhi che, nel tentativo di sventare il pericolo, indirizza la sfera in porta.

Il Casarano non ci sta e nei minuti finali parte l’assedio alla porta campana. Il gol dei padroni di casa giunge al primo minuto di recupero con Andrea Feola, che di destro al volo finalizza un bel cross di Favetta, mettendo la sfera sotto la traversa.
Passano tre minuti e il Casarano trova il gol del vantaggio: Tascone scambia con Figliomeni che in area supera l’estremo difensore ospite in uscita.

La ripresa si apre con una Puteolana un po’ più arrembante rispetto al primo tempo. Il Casarano, però, è attento e riprende ben presto in mano le redini del gioco. Al 56’, calcio di punizione dai 25 metri a favore dei rossoazzurri. Si incarica di battere Santoro. Palla direttamente sulla barriera. È un buon momento per il Casarano che ci prova a più riprese. La terza marcatura è nell’aria e arriva al 65’ con Figliomeni, la cui conclusione è intercettata da Della Monica che, però, non riesce ad evitare il gol. I campani spingono, ma non riescono a pungere. Brividi per il Casarano  all’84’. Sugli esiti di un calcio di punizione il portiere casaranese non blocca una conclusione tutt’altro che irresistibile. Fortunatamente Guido riesce a fare sua la sfera in due momenti, poco prima che un avversario ne approfittasse. Poi non succede più nulla. 

Il Casarano si aggiudica l’intera posta in palio. Domenica prossima, nuova insidiosa trasferta sul campo del Real Aversa.

IL TABELLINO Casarano, stadio “G. Capozza”
domenica 14 febbraio 2021, ore 14.30
Serie D girone H 2020/21 – giornata n. 17 CASARANO-PUTEOLANA 3-1
RETI: 34’ aut. Longhi (P), 45+1’ Feola (C), 45+4’ e 65’ Figliomeni (C)

CASARANO: Guido, Pagliai, Quacquarelli, Tascone (73’ Atteo), Longhi, Figliomeni, Feola (90+3’ Argento), Bruno, Santoro (45’ Mincica), Favetta (58’ Rodriguez), Giacomarro (83’ Mattera). 
A disposizione: Pitarresi, Galfano, Sansone, D’Andria, Mattera. 
Allenatore: Pasquale Suppa (V. Feola squalificato).

PUTEOLANA: Romano, Delle Curti (56’ Caiazzo), Armeno (21’ Tommasini), Catinali (56’ Ruggiero), Della Monica, Riccio, Festa, Fibiano, Palumbo, Lauria (68’ Scalzone), Celiento. 
A disposizione: De Lucia, Sardo, Fontanarosa, De Marco, Romeno. 
Allenatore: Andrea Ciaramella.

ARBITRO: Stefano Peletti della sezione di Crema. 
ASSISTENTI: Federico Mezzalira di Varese e Giuseppe Daghetta di Lecco.
NOTE: Giornata fredda e ventosa, con cielo parzialmente coperto. Temperatura: 3 gradi. Terreno pesante in condizioni precarie. Il Casarano scende in campo con una maglietta bianca recante un messaggio di bentornato a Francesco, tifoso recentemente rientrato a casa dopo un lungo ricovero. 
Ammoniti: 32’ Tascone. 
Espulsi: nessuno. 
Recupero: 5’ pt, 5’ st. Gara giocata a porte chiuse.

Fonte:NotiziarioCalcio.com