Aspettare così tanto ne è valsa la pena. Il Fasano visto in campo oggi, nella 18esima giornata di campionato di Serie D, è una vera e propria gioia per gli occhi, un mix di compattezza, spirito di sacrificio e voglia di far bene.

Bernardini e compagni calano il tris e stendono la Puteolana per 3 reti a 1, ma al di là del risultato ciò che è degno di nota è la prestazione dei biancazzurri: sempre concentrati, con le redini della gara in pugno per tutto l’arco della gara e reattivi, mai timorosi, fino al 96’ anche quando la Puteolana ha accorciato le distanze.

Certe gare vanno sbloccate subito e così è stato: Dellino si procura e realizza un calcio di rigore dopo soltanto 6’ minuti dal fischio d’inizio, e poi va subito vicino al raddoppio ma è Romano, il portierino della Puteolana autore di una grande prestazione, a negargli la gioia della doppietta personale.

Tanto possesso palla per i granata partenopei e il Fasano pronto a giocare di rimessa con la qualità e la velocità di Melillo e Dorval, entrambi autori di una prestazione stratosferica, ma fin troppo frenetici e imprecisi per centrare il raddoppio. Diverse occasioni anche per “Guga” Dambros ma il brasiliano è apparso ancora non al 100% della sua forma fisica. C’è tempo, avremo la pazienza di aspettare anche lui.

Al 37’st il Vito Curlo assume le sembianze di un teatro e il manto erboso, in perfette condizioni quest’oggi, di un palcoscenico: Melillo veste i panni del prestigiatore e, sfruttando uno scivolone di Delle Curti, fa uscire dal suo cilindro un gioiellino che fredda l’incolpevole Romano. Standing ovation meritata per lui da parte dei pochi presenti in tribuna.

Un rigore realizzato da Celiento al 46’st fa aumentare il battito del cuore ai tifosi biancazzurri soltanto per due minuti, perché al 48’st ci pensa Peppe Lopez, sempre su rigore, a ribadire il doppio vantaggio e a sancire la conquista dei primi 3 punti del girone di ritorno.

“Abbiamo tenuto sempre il controllo della situazione – ha dichiarato a fine partita mister Costantini – Pontet, rigore a parte, è stato sempre inoperoso. Dobbiamo migliorare in fase realizzativa e capitalizzare meglio le tante occasioni create. La strada è ancora lunga e in salita ma sono contento per i ragazzi e per questa bella vittoria di oggi. Adesso però testa subito alla prossima settimana con la trasferta di Sorrento e il derby con il Casarano. Il gol di Melillo? Non ci ha sorpresi,

è un giocatore di assoluta qualità, salta l’uomo e rifinisce, era la figura che ci mancava. Si sta integrando alla grande e col tempo mostrerà ancora di più le sue qualità.”

TABELLINO
Us Città di Fasano-Puteolana 1902: 3-1 (1-0)

Us Città di Fasano: Pontet, Camara, Dorval, Nellar (30’st Brescia), Lopez T., De Miranda, Amoruso (47’st Gille), Bernardini, Dambros (19’st Urruty), Melillo (43’ st Gentile), Dellino (31’st Lopez G.).
A disposizione Suma, Omerovic, Trovè, Losavio.
All. Vito Costantini.

Puteolana 1902: Romano, Sardo (12’ s.t. Guarracino), Armeno, De Marco (1’st Festa), Massa, Riccio, Zingaro (12’ s.t. Delle Curti), Ruggiero (1’st Catinali), Palumbo, Lauria (20’st Cigliano), Celiento.
A disp. De Lucia, Della Monica, Fontanarosa, Romeo.
All. Andrea Ciaramella.

Reti: 6’pt Dellino rig. (F), 37’st Melillo (F), 46’st Ciliento rig. (P), 48’st Lopez G. rig. (F).
Ammonizioni: Amoruso (F), Massa (P), Armeno (P), Palumbo (P), Romano (P), Lopez G. (F)
Rec. pt 1’; st 5’.
Arbitro: Nigro di Prato.

Gerry Moio