Arriva la prima sconfitta dell’era Loseto per il Bitonto; sorride, invece, il Lavello del tecnico Zeman, che ottiene un’importante vittoria contro una delle diretta concorrenti per i play-off del girone H di Serie D.

Primo tempo equilibrato sul rettangolo verde del “Michele Lorusso” di Venosa: nei primissimi minuti di gioco le due squadre si studiano e provano subito a cambiare le sorti del match. A riuscirci è il Lavello con un assalto dalla corsia di destra dell’esterno Liurni, che serve la sfera al centro per il tap-in vincente di Longo.

All’ottavo minuto è, dunque, 1-0 per i padroni di casa. La risposta degli ospiti, tuttavia, non tarda ad arrivare: all’11’ il centrocampista neroverde Montinaro esegue magistralmente un calcio di punizione e la palla termina con successo nella porta difesa dal giovane Carretta. Per il resto della prima frazione di gara le due compagini continuano ininterrottamente a darsi battaglia e a dimostrare le proprie qualità tecniche, ma impegnando in rare occasioni i due giovani estremi difensori Zinfollino e Carretta. Al 32’ l’ex Sorrento Herrera tenta un tiro da oltre venti metri, ma il portiere del Bitonto sventa la minaccia spedendo la palla in corner.

Dieci minuti dopo si ravvisa l’ultimo brivido a firma neroverde: Capece cerca la testa di Lattanzio che, però, non è sufficientemente abile ad insaccare la sfera in rete. La seconda frazione di gara comincia con un Lavello più cinico e compatto. Lo dimostra al 5’ con una pericolosa punizione calciata da Liurni da posizione interessante, che Zinfollino riesce a gestire grazie a un’eccezionale parata. Dopo dieci minuti di assoluto dominio lucano, all’11’ arriva la prima risposta del Bitonto con una conclusione di capitan Lattanzio, che però è troppo debole per sorprendere l’attento Carrera. Al 15’ giocata strabiliante di Liurni che si destreggia con abilità tra i difensori bitontini e piazza la sfera in rete superando l’impotente Zinfollino: è 2-1 per i padroni di casa. Mister Loseto decide di sostituire Zaccaria e Montinaro con Mariani e Colella; poco dopo, invece, Nannola lascia il campo al neo arrivato Tarantino.

Minuto 27, Capece calcia una punizione dal limite dell’area lucana, ma la sfera termina poco sopra la traversa. Sullo scadere del regular time, infine, due azioni interessantissime per gli ospiti: prima al 38’, quando Esposito sfiora la traversa con un potente tiro da lunga distanza, e poi al 47’ – pieno recupero – con il traversone di Petta per lo stesso Esposito che colpisce la palla di testa e sfiora il gol dell’agognato pareggio. Il Lavello sale, così, a 37 punti a meno due dalla vetta della classifica, mentre il Bitonto si ferma a 29 lunghezze con ancora due match da recuperare.

LAVELLO (3-5-2): Carretta; Dell’Orfanello, Garcia, Brunetti; Giunta, Barbara, Herrera, Longo, Liurni; Burzio, El Ouazni. All.: Zeman.

BITONTO (3-5-2): Zinfollino; Petta, Biason, Nocerino; Colella S., Zaccaria, Capece, Montinaro, Nannola; Esposito, Lattanzio. All.: Loseto.

RETI: 8’ pt Longo, 15’ st Liurni (LAV); 11’ pt Montinaro (BIT).

RECUPERO: 0’ pt, 3’ st.

Fonte:TuttoCalcioPuglia.com