Il Lucera Calcio rallenta a S. Ferdinando su un campo impossibile

Il ritorno al goal di Ricci evita la terza sconfitta di campionato al Lucera Calcio.

400

Su un campo reso pesantissimo dalla pioggia, i biancocelesti, con una formazione di emergenza, hanno provato a costruire una vittoria che sarebbe valsa il terzo posto in classifica, visti gli altri risultati; ma, la Virtus San Ferdinando, squadra ben organizzata, ha saputo opporsi validamente alle trame di gioco degli ospiti, trovandosi, a un certo punto, anche in vantaggio.
A sbloccare l’equilibrio è stato il Lucera Calcio, nelle prime fasi di gioco, con un bel tiro dal limite di De Paolis. Dopo il goal, gli ospiti non hanno arrestato la loro azione, sfiorando il raddoppio; Mamah, infatti, ha colpito l’incrocio dei pali. La Virtus San Ferdinando ha pareggiato al 40′ con un colpo di testa di Rotunno, dopo un calcio di punizione.
Il secondo tempo è cominciato con ritardo, a causa delle condizioni del campo ormai ridotto ai limiti della praticabilità. L’arbitro ha, comunque, deciso per la ripresa del gioco.
I padroni di casa, all’8′, si sono visti assegnare un tiro dal dischetto tra le vibranti proteste dei biancocelesti, secondo i quali si è trattato di un madornale errore dell’arbitro. Dagli undici metri, Compierchio non ha fallito.
Gli uomini di Bertozzi, però, hanno reagito con efficacia, riuscendo a centrare il pareggio, a dieci minuti dalla fine, grazie a Ricci, sugli sviluppi di un angolo battuto da Conticelli. Sarebbe stata vittoria se poco dopo, a porta sguarnita, Simone D. non avesse clamorosamente mancato la rete, graziando gli avversari.
Un buon punto, tuttavia, conseguito contro una squadra ostica, su un campo impossibile e un arbitraggio da dimenticare.
Domenica prossima, al Comunale arriverà la Virtus Molfetta; mentre giovedì, partita di andata dei sedicesimi di Coppa Puglia, in casa, con il Foggia Incedit.