Al vantaggio biancorosso di Strambelli-decima rete per lui un stagione- i padroni di casa rispondono con un uno-due micidiale: due reti in due minuti a mezz’ora dal termine che risulteranno poi decisive ai fini del risultato. 

I biancorossi restano comunque a distanza di sicurezza dalla zona play-out e a pochi punti da quella play-off, in attesa del recupero del match con la Team Altamura. 
Mister Bartoli schiera i suoi con il 3-4-2-1 con Varriale e Cianciaruso esterno e Strambelli e Triggiani a supporto di Lacarra, al rientro. Out Rafetraniania per squalifica, oltre a Pinto, Dubaz e Legari infortunati. 
Modulo speculare per il Picerno con Origlia ed Esposito a supporto di Albadoro. 

Avvio di gara molto tattico con entrambe le squadre attente a non scoprirsi. Prime occasioni per i padroni di casa che tra il 20′ ed il 21′ si rendono pericolosi prima con Albadoro e poi con Girasole, di testa, che non riescono ad inquadrare la porta da buona posizione. I biancorossi rispondono con la conclusione di Fucci da fuori area di poco a lato al 24′ e con la spaccata di Triggiani al 26′ che sfiora a pochi metri dalla porta un assist di Strambelli da destra. Poi ancora Molfetta in avanti al 38′ con il destro a lato di Varriale. In chiusura di frazione Origlia pericolosissimo con un sinistro sull’esterno della rete su grande assist di tacco di Albadoro. 

Nella ripresa, al 49′, Strambelli si accentra e trova con una gran sinistro che si infila sotto la traversa la sua decima realizzazione personale in stagione. Vantaggio biancorosso che però dura poco: tra il 54′ ed il 55′ infatti il Picerno prima pareggia con il piatto di D’Angelo, grazie ad una gran giocata di Albadoro tra tre uomini, e poi si porta in vantaggio con il destro di Esposito dopo grande controllo dello stesso fantasista di casa. Al 75′ Pittaresi potrebbe chiudere il match ma il suo destro colpisce il palo.

La Molfetta Calcio ci crede sino alla fine e, in pieno recupero, colpisce il palo su punizione di Strambelli. 
Prossimo match in programma per i biancorossi giovedì 1 aprile con il Brindisi, prima dello stop del campionato per le feste pasquali.