Con questa vittoria i ragazzi di mister Bartoli- squalificato, oggi in panchina il vice Traversa- si issano a quota 37 punti in classifica aumentando la distanza di sicurezza dalla zona play-out: a nove partite dal termine manca davvero poco per il raggiungimento della salvezza matematica.

Primo quarto di gara ricco di occasioni: per la Molfetta Calcio palo di Varriale con un destro da fuori al 3′, palla alta di Lavopa al 6′ e colpo di testa di Lacarra salvato sulla linea al 7′. I padroni di casa rispondono prima con Festa sul quale devia bene Rollo di piede e poi con un paio di conclusioni velenosi di Celiento, deviate sempre dall’attento portiere biancorosso. Al 27′ Lacarra sblocca il match con un gran goal di testa. I padroni di casa accusano il colpo e rischiano la seconda rete sul destro di Lavopa di poco alto. Al 38′ ancora Celiento pericoloso: punizione alta di poco. 

Ad inizio ripresa, al 50′, la rete di Strambelli, la dodicesima stagionale che lo porta tra i principali marcatori del girone, indirizza il match; chiuso definitivamente dal colpo di testa di Di Bari al 68′ su corner del solito Strambelli. Nell’ultimo quarto di gara i biancorossi amministrano il vantaggio e rischiano solo al 78′ sul colpo di testa di Celiento deviato in corner da Rollo. 

La Molfetta Calcio si appresta così ad affrontare nel migliore dei modi i prossimi impegni contro Real Aversa (comunque a forte rischio rinvio) e Casarano, previsti rispettivamente mercoledì e domenica prossima, che potranno dire di più sul futuro dei biancorossi attualmente a – 5 dalla zona play-off e a +12 dalla zona play-out.