LECCE – Marco Baroni non vuole cali di tensione dal suo Lecce, soprattutto in vista di una sfida pericolosa come quella con il Perugia: “Affrontiamo una squadra che corre molto – sottolinea il tecnico giallorosso nella conferenza stampa della vigilia – dobbiamo farci trovare pronti: i ragazzi lo sanno. Se non la leggiamo nel modo giusto, con questi presupposti può diventare una partita pericolosa, anche perché loro sono in fiducia. Sappiamo che ci sono tre gare in una settimana e dopo ci sarà poca possibilità di recuperare. Domani avrò bisogno di tutti perché dobbiamo interpretare bene la gara nei novanta minuti“. Poche certezze sulla squadra da schierare, visti proprio i tanti impegni della settimana. Ma un punto fermo c’è nello scacchiere di Baroni: “Majer sta bene – assicura il tecnico – ha fatto un’ottima settimana. Blin può giocare da vertice basso o da mediano, mentre da interno in un centrocampo a tre non è adatto. Partiremo quindi sicuramente con Majer, un elemento sul quale puntiamo molto. Deve lavorare meno in ricezione e più nell’attaccare gli spazi ed in proiezione offensiva, anche al dribbling e alla conclusione. Per il resto ho ancora qualche dubbio, ma la squadra ha lavorato tanto”.

Guarda la gallery

Lecce, Strefezza non basta: l’Ascoli pareggia nel finale

Il Corriere dello Sport