Il Lecce espugna il “Menti” di Vicenza vincendo per 2-1 contro il Lanerossi e conserva in secondo posto, lasciando invariato il distacco di un punto dalla Salernitana, ieri vittoriosa al fotofinish contro il Venezia, e di sei punti dal Monza, che ieri ha avuto la meglio sulla Cremonese nell’ incontro disputato tra le mura amiche.
Il Lecce parte forte e al 7′ minuto di gioco è Pettinari a sfiorare il gol dopo aver superato il portiere Grandi, ma Pasini respinge sulla linea il tentativo dell’ attaccante salentino.
Partita emozionante e vibrante con le due squadre che non hanno paura di affrontarsi e con un Vicenza che, rispetto alla classifica attuale, meriterebbe sicuramente qualcosa in più almeno per quanto dimostrato sul campo.
Continui capovolgimenti di fronte tra le due squadre con i veneti che al 29′ minuto sfiorano il gol grazie ad un colpo di testa di Padella che si schianta sulla traversa.
Il primo tempo si chiude sul risultato di 0-0, con le due compagini che si sono affrontate senza timore, ben messe in campo dai rispettivi allenatori.
Nella ripresa il Lecce al 50′ minuto passa in vantaggio con Pettinari ma viene raggiunto al 62′ minuto grazie a un bel gol di Jallow che scocca un tiro che si insacca alla destra di Gabriel.
Ma cinque minuti più tardi ci pensa Henderson a ristabilire le distanze siglando il vantaggio per gli uomini di Corini che consentirà al Lecce di portare a casa i tre punti che gli permettono di mantenere distanti le dirette inseguitrici.
Martedì contro il Cittadella al “Via del Mare” bisognerà sfoderare una prova di grande maturità considerando anche che i giallorossi scenderanno in campo conoscendo già il risultato della sfida Salernitana-Monza che rappresenta un autentico crocevia verso la promozione diretta in Serie A.
Da segnalare, prima dell’ inizio del match, l’ omaggio del club vicentino a Piermario Morosini, lo sfortunato calciatore scomparso il 14 aprile di nove anni fa, e che ha giocato nel Vicenza tra il 2007 ed il 2009 per poi farci ritorno nel 2011.

Danilo Sandalo