Il tecnico della Ternana, Cristiano Lucarelli, nella conferenza stampa di vigilia di Ternana-Foggia, ha parlato dei rossoneri, esprimendosi così sulla squadra di Marchionni: “domani incontriamo una squadra di blasone com’è il Foggia che viene da 3 sconfitte consecutive. Quando c’è una squadra sulle ali dell’entusiasmo e una che viene da una serie negativa quest’ultima da sempre qualcosa in più. In questo momento (il Foggia) paga il fatto di essere stata catapultata in C in fretta e in furia. Sta pagando oltre modo. Non ha avuto un precampionato normale. Ha giocatori importanti. C’è Rocca che ha giocato in B, Dell’Agnello che fa sempre gol, Gavazzi è un difensore arcigno. I presupposti ci sono quanti ne vogliamo per vivere una giornata di patemi. Mi auguro che i nostri ragazzi abbiamo imparato dagli errori del passato e abbiano capito che più si vince più ci sono le insidie e che più si è davanti più è complicato. La partita di domani è quella più difficile di questo inizio di campionato. Il Foggia non ha nulla da perdere, vista anche la situazione in classifica. Noi invece abbiamo tutto da perdere. Avrei preferito incontrare una big, una squadra in salute“.

Qualche parola anche sul nipote Matteo Lucarelli, in forza al Foggia (è figlio di Alessandro, dirigente del Parma): “Non so se Matteo Lucarelli giocherà, è ancora molto giovane. Se ci sarà vorrà dire che sta passando il tempo anche per me”.

Fonte foto: itasportpress.it