Napoli-Lazio, Mertens rivede Sarri e gli segna una doppietta

Il belga ha segnato la doppietta che sta mettendo in ginocchio l’allenatore che lo aveva inventato centravanti

C’era un po’ di preoccupazione a Napoli e nel Napoli per la lunga assenza di Victor Osimhen. Ma Dries Mertens ci ha messo poco più di mezz’ora a far capire che il nigeriano può guarire con grande calma. Perché lui sembra tornato il giocatore che proprio Maurizio Sarri aveva trasformato in un centravanti tanto prolifico quanto incontenibile.La sua annata da 28 gol in 35 presenze, il 2016-17, resterà nella storia del Napoli.

RINASCITA

—  

Anche se quei numeri sono irripetibili, il belga (35 anni a maggio) ha scelto il momento migliore per ribadire che il Napoli non è ancora pronto a fare a meno di lui. Alle prese con un infortunio alla spalla che a inizio stagione lo ha molto limitato, assieme all’esplosione di Osimhen, Mertens aveva già segnato nell’ultimo turno di campionato a San Siro con l’Inter, prima di divorarsi il pareggio all’ultimo secondo. Un impatto…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

altro su gazzetta.it

CONDIVIDI SU

ULTIMI ARTICOLI