Una sconfitta ingannevole nel risultato e contenuta nelle dimensioni dalle grandi parate di Milli e dal goal di Caputo nel finale.Solo una squadra in campo, la Puteolana, che da ultima in classifica (anomala) ha dominato contro un Nardò molle e svagato, appagato dalla vetta raggiunta. La cronaca del match è un monologo dei flegrei.
Il Nardò si presenta in campo senza lo squalificato De Giorgi e gli infortunati Scialpi, Rimoli e Granado.
Si gioca su un terreno erboso non al top delle condizioni.
Padroni di casa subito aggressivi.
Al 9′ azione arrembante con tiro finale di Cigliano. Alto sopra la traversa.
Risponde il Nardò al 10′. Punizione di Caputo dal lato destro dell’area, la difesa allontana, riprende Lezzi e crossa, Stranieri in fuorigioco.
Al 14′ scontro Toernros – Romano. Il portiere resta a terra ma lo svedese non condivide la punizione fischiata contro.
Partita nervosa. Scintille in campo per un fallo su Lezzi. Ammoniti Lezzi e Cigliano.
Al 20′ spiovente di Cigliano. Milli para in uscita alta.
Ancora lavoro per il portiere canadese al 22′. Armeno scodella in area, Milli in uscita imperfetta sventa in qualche modo.
Puteolana sempre più incisiva e il goal non arriva casualmente.
29′, azione insistita dei flegrei conclusa con un gran tiro di Ruggiero dalla distanza che trafigge Milli.  1-0 che ci sta tutto.
Il Nardò prova a reagire. Al 32′ corner di Caputo, Valzano di testa manda fuori di parecchio.
33′ punizione per il Nardò con Caputo che innesca Potenza. Tiro al volo e palla fuori dal recinto dello stadio. Il Nardò è tutto qui e la Puteolana lo punisce ancora.
Al 34′ sfondamento sulla destra di Cigliano, Milli respinge compiendo un mezzo miracolo ma sulla ribattuta si avventa Antonio Romeo che insacca per il 2-0. Neretini tramortiti, puteolani esaltati.
Al 40′ Milli salva dal 3-0 deviando in corner un tiro di Guarracino e due minuti dopo para a terra su tiro di Cigliano.
Al 46′ tiraccio senza convinzione di Toernros, fuori. 
Finisce il primo tempo con la Puteolana meritatamente in vantaggio per 2-0. Nardò assente in tutto.

Secondo tempo.
Danucci manda in campo Gallo al posto di Massari ma non sembra cambiare nulla. 
Puteolana sempre aggressiva, Nardò sempre molle.
Al 52′ Lauria, sombrero su Valzano, poi tiro dalla distanza di poco fuori.
Puteolana in pressing a tutto campo in totale controllo.
57′ punizione di Cigliano, Riccio di testa manda fuori.
Al 59′ infortunio per Lauria, entra Celiento e subito si rende pericoloso. Milli devia alla grande in corner, dalla bandierina raccoglie di testa Granata e sfiora anche lui il terzo goal.
Partita in fase di stallo. Nardò incapace di rendersi pericoloso, Puteolana in fiducia e controllo.
Al 70′ arriva il primo tiro in porta del Nardò. Potenza colpisce debolmente di testa su cross di Caputo. Para Romano. 
Al 72′ ancora un salvataggio di Milli su colpo di testa di Guarracino.
Le squadre esauriscono i cambi ma niente sembra scalfire l’inerzia del match.

All’83’ quasi inaspettato arriva il goal del Nardò, Caputo approfitta di un malinteso difensivo e batte Romano. La partita potrebbe riaprirsi ma nonostante manchino 7′ e l’arbitro ne conceda altri 8′ di recupero il Nardò non riesce a creare nessuna palla – goal e cercare un pareggio che sarebbe stato sommamente immeritato.
Finisce (solo) 2-1 per la Puteolana dopo una prestazione di grande impatto sul piano fisico, motivazionale e tecnico. Nardò, invece, irriconoscibile. Una settimana di lusinghe per la vetta raggiunta ha sortito un effetto deleterio. Danucci rimetta in riga la truppa al più presto.

PUTEOLANA – AC NARDO’ 2-1
Scorer: 29′ Ruggiero, 37′ Romeo Ant.. 83′ Caputo.

PUTEOLANA (4-3-3): Romano, Zingaro, Armeno, Granata, Fontanarosa, Riccio, Romeo A. (70′ Massa),  Lauria (59′ Celiento), Guarracino (82′ Palumbo), Cigliano (75′ Della Monica), Ruggiero (88′ Festa).
Bench: De Lucia, Delle Curti, Prevete, De Marco.
Coach: Andrea Ciaramella.

AC NARDO’ (4-2-3-1): Milli; Cancelli, Stranieri, Romeo, Nicolao (Zappacosta); Lezzi (75′ Trinchera), Valzano (75′ Lamacchia); Massari (46′ Gallo), Potenza, Caputo; Toernros.
Bench: Centonze,  Palazzo, Politi, Leuzzi.
Coach: Ciro Danucci

Arbitro: Stefano Grassi di Forli’
Assistenti: Davide Merciari di Rimini e Francesco Tagliaferri di Faenza

Ammoniti: Lezzi, Stranieri, Caputo (N) Cigliano, Ruggiero, Armeno (P)