Sembrava che Nardò e Casarano dopo i rispettivi rinvii contro Real Agro Aversa e Taranto potessero tornare in campo per dar vita al derby, seppure a porte chiuse, invece è arrivata la notizia della positività di due giocatori rossoblu al maledetto Covid19.Priorità alla salute e al pronto recupero degli atleti ma il campionato riceve un altro colpo alla credibilità e alla regolarità del suo svolgimento.


In settimana le società della Serie D si erano espresse ufficialmente in un referendum indetto dalla LND sull’opportunità di continuare l’attività prevista dal calendario oppure procedere ad uno stop del campionato.Ha prevalso la linea della continuità pur tra mille perplessità tra cui quelle della società neretina, astenutasi dall’esprimere un voto, ma chiara nell’esposizione del disagio crescente nel dover affrontare una stagione calcistica a porte chiuse con la prospettiva di continui stop e recuperi.
Si attende ufficializzazione del rinvio di Nardò – Casarano e data del recupero da parte della Federazione.