Ancora una sconfitta, scricchiola la panchina di Scienza, mentre il Potenza scaccia momentaneamente i fantasmi della zona calda

Anche se il gol subito è rocambolesco, brucia moltissimo la sconfitta interna del Monopoli contro il Potenza. La rete di Compagnon è quasi un gollonzo non tanto per il tiro finale del giocatore rossoblu, ma per i tanti rimpalli concessi in area dai biancoverdi. La rete al 15′ del primo tempo poteva essere ripresa, invece il Monopoli non punge più di tanto e il primo tempo termina con un altro “tentato” pasticcio della difesa pugliese, ma il potenza non ne approfitta. Nella ripresa Giorno calcia debolmente addosso al portiere del Potenza, Mercadante calcia alto, sempre dalla distanza. Santoro trova la parata su un tiro al volo al 68′, così come dall’altra parte il solito Compagnon che calcia da distanza siderale trovando il portiere Menegatto. Nel finale tutti si aspettano il forcing del Monopoli, ma sarà soltanto un colpo di testa di Marilungo a rendere il rischio al Potenza, che ringrazia e porta a casa una vittoria decisiva in chiave salvezza.

Fabio Lattuchella