Picerno, il dg Greco: «Domenica sarà una partita importante, ma non fondamentale»


Vincenzo Greco, dg del Picerno, è intervenuto nel corso della trasmissione La Puglia nel Pallone, in onda su Antenna Sud 85.

Il dirigente lucano si è soffermato, tra le altre cose, sulla questione relativa ai reclami preannunciati da Lavello e Bitonto. “Si tratta di preannunci improntati sulla misurazione dello stadio Mancinelli di Tito – afferma – per di più già effettuata, in entrambi i casi, dai direttori di gara a seguito delle riserve scritte presentate dalle due società: nonostante le misure siano risultate regolamentari, il preannuncio di reclamo è stato formulato ugualmente da entrambe”.

“Ma noi siamo tranquillissimi – dice Greco – e anzi, in questa vicenda credo che ci sia mancanza di rispetto nei confronti delle istituzioni calcistiche: se la LND designa uno stadio sin dall’inizio della stagione, vuol dire che la stessa ha analizzato la documentazione presentata dalla società Picerno e ha rilasciato l’autorizzazione necessaria a farci disputare a Tito le nostre gare interne. Noi non siamo dilettanti allo sbaraglio e sicuramente non possiamo cadere in determinati errori: i ricorsi vanno presentati se ci sono errori quali, ad esempio, l’impiego di un calciatore squalificato, anche se un mio vecchio presidente alla Reggina mi diceva che le gare vanno vinte sul campo. Abbiamo fiducia nella giustizia sportiva: ci sentiamo, però, risentiti da questi comportamenti”.

Fonte:NotiziarioCalcio.com